Nuda veritas
8 Commenti

Volevo sposare Ani DiFranco

Ieri sono stata al Carroponte a Milano a vedere un concerto di Ani DiFranco.

“Little Plastic Castle” è stato il primo cd che ho acquistato; anche se in realtà me lo sono procurato dopo aver ricevuto in dono una di quelle terribili compilation di musicammerda che giravano negli anni ’90 e che avevo prontamente cambiato. Ricordo ancora la faccia basita del commesso che aveva faticato non poco a trovarmi il cd di Ani e che in alternativa aveva provato a piazzarmi il cd dei Take That. Avevo 15 anni ed ero già minoranza.

Ricordo che nutrivo per lei un’adorazione folle e assoluta, come solo un’adolescente può concedersi. Le mie amiche si stracciavano le vesti per Robbie e Mark, io avrei limonato duro con Ani e sognavo di sposarla e scappare con lei negli States. Sì, avrei potuto farmi delle domande. E invece.

Comunque.

Tra i miei brani preferiti ce n’è uno, che mi segue da sempre e che mi ha sostenuto nei momentimmerda della mia vita, che mi ha insegnato a non arrendermi e a cercare una vita cucita su misura per me, insegnandomi il valore della perseveranza. E pure della vastità del cazzo che me ne frega delle opinioni altrui.

Il video è questo e ci sono due passaggi, all’interno del testo, cui sono estremamente legata e che sento terribilmente miei:

I’m going to do my best swan dive
Into shark infested waters
I’m going to pull out my tampon
And start splashing around
‘Cause I don’t care if they eat me alive
I’ve got better things to do than survive.
[…]
They can call me crazy if I fall
All the chance I need
Is one-in-a-million
And they cal call me brilliant
If I succeed.

E poi, forse, non tutte le lesbiche del Regno sanno che il brano You had time è opera sua e fa parte della colonna sonora del film cult Lost and Delirious – tradotto in italiano col titolo bislacco di L’altra metà dell’amore. Per chi non è avvezzo ai film cult lesbici basterà sapere che è l’emblema della tragedia dell’amore saffico, che dà vita al Ciclo della Poiana (Spoiler Alert: nel film la protagonista alleva una poiana prima di suicidarsi lanciandosi da un tetto e io sono ancora traumatizzata).

E poi, cara Ani, te lo devo dire, sei ancora una grandissima figa.

Quali sono le vostre canzoni amarcord? Quei pezz’e core che ascoltate da una vita e vi seguono fedeli negli anni?

 

 

8 Commenti

  1. Beh, almeno tu avevi uno straccio di possibilità. Cosa dovrei dire io, che da bambina volevo sposare Lady Oscar?!

  2. lesem dice

    Il primo film lesbico che io abbia mai visto, alla veneranda età di 14 o 15 anni. Sono ancora profondamente traumatizzata! E pensare che Netflix continua a ripropormi il film. Non so come dirgli che non voglio più vedere #drammi&poiane

  3. Damiano dice

    adoro Ani, vista due volte, una a Roma una a Firenze. questa volta non sono potuto andare, peccato mi avrebbe fatto piacere.

    la mia canzone preferita sua forse è knuckle down.

Rispondi