Nuda veritas
7 Commenti

Il metodo lesbico superfantamega affidabile per rimorchiare in chat

[Post sarcastico, crudele, ricco di stereotipi. Se lo leggete dopo il tramonto vi aumenterà la cellulite. Astenersi livorose, donne innamorate e puriste della forma mentis.]

Oggi proponiamo il metodo superfantamega infallibile per rimorchiare efficacemente sulle chat di messaggistica privata. Prendete appunti.

Pronte? Via!

Aguzzate la vista

Inutile girarci intorno, la prima cosa che colpisce è il visual, vale nell’advertising, ma anche nel rimorchio. C’è chi si concentra sul fisico, chi sullo sguardo, chi sull’ironia, chi sul sorriso (tanto, mentre leggete, state tutte pensando alle tette), l’importante è che la foto vi colpisca. Senza farvi male agli occhi, ovviamente.

L’approccio corretto

Prima di procedere con gli step successivi è consigliabile uno studio approfondito del profilo della prescelta, in modo da possedere più elementi di dialogo o anche abbandonare l’impresa in caso di interessi discordanti o valori incompatibili.

Rompete il ghiaccio (se il rimorchio non va in porto, potete riciclarlo nel mojito)

A meno che non stiate pasturando il web tutto, praticando pesca a strascico, sparando sul mucchio e sperando nella legge dei grandi numeri, è consigliabile evitare frasi banali del tipo “Ciao. Da dv dgt?” che fa anni ’90, ma anche cagate più esplicite tipo “Ciao, ma non ci conosciamo? Perché sono sicura di averti già vista”. Sforzatevi per lo meno di essere originali e grammaticalmente corrette. Perdeteli quei due minuti a pensare a un attacco brillante e poi investitene altri venti per cercare sui dizionari online come si scrivono i termini che volete utilizzare.

Avete studiato per bene? Ok, andiamo avanti ed entriamo nel cuore pulsante di questo metodo superfantamega affidabile. Il vero ed unico punto cruciale che garantisce la buona riuscita dell’impresa:

L’Affinità elettiva

(che si declina nei seguenti sotto gruppi; potete usarli tutti o in parte o mescolarli o stamparli e farne origami)

Stessi interessi

“Oddio, ho visto che ti piace il cinema neorealista slovacco”

“Sì, sono una vera cultrice!”

“Oddio, ma sai che io non guardo altro da quando avevo due anni?”

“Ma allora è veroammore!”

Telepatia e sincronicità

“Ciao, stavo pensando che oggi andrei volentieri a raccogliere cardi per farne centrifughe, che strano, non trovi?”

“Oddio, ma sai che proprio in questo istante ho pensato la stessa cosa e stavo per scrivertelo?”

“Ma allora è veroammore!”

Somiglianze fisiche

“Ciao, mi è apparsa per caso una tua foto [sì, certo, ci crediamo che non vi siete spulciate tutte le foto, compresa quella delle medie in cui la prescelta ha gli occhi chiusi ed è stata taggata dalla ex compagna invidiosa], ho notato che abbiamo lo stesso taglio di capelli, anche tu rasatura laterale?! [eddai, trovami almeno 3 lesbiche che non abbiano mai avuto questa acconciatura].”

“Sì, perché anche tu? Sai che non ho visto nemmeno una foto tua?!” [anche in questo caso ci crediamo un casino]

“Ma allora è veroammore!”

Animaletti

“Oddio, ma anche tu ami i gatti/cani”?

“Sì, ne ho 56! Perché anche tu?”

“Sì, io ne 72!”

“Ma allora è veroammore!”

Lesboemotività (sintonizzazione affettiva*)

“Sai, oggi mi sento grata e felice!”

“Dai! Anche io! Il mondo è meraviglioso!”

[dopo 3 minuti]

“No, vabbè, il mondo è nammerda e io oggi vorrei non essere mai nata”

“Non dirlo a me, vorrei nascondermi sotto il letto e piangere abbracciando i gomitoli di povere.”

“Ma allora è veroammore!”

Un volta assodato via chat che è veroammore, ci si incontra, si finge di non notare che le foto profilo erano talmente ritoccate da risultare mendaci, si progetta l’unione civile e si va da Ikea per scegliere il mobilio.

E se non funziona? E se poi vi accorgete che è una psicotica grave e inguaribile che vuole solo distruggere la vostra collezione di unicorni? Semplice, ci si lascia.

Via chat, ovviamente.

*Grazie Alice per aver condiviso il tuo know how e aver contribuito alla creazione di questo cattivissimo post.

7 Commenti

  1. E se gli animaletti non vanno d’accordo fra loro? Che succede? O ci si rifà alla legge del “gatto vince su ex” di qualche anno fa?

  2. Giulia dice

    Mi piacerebbe sapere quali sono le chat dove si possono ‘conoscere’ lesbiche che non siano uomini e che non siano tutte ragazzine debosciate :-)))

Rispondi