Nuda veritas
13 Commenti

Smalto ai piedi e fottesega della fine del mondo

Oggi è il 22 luglio. Oggi è anche il mio complemese. Oggi, secondo accreditate fonti gomblottistiche, manca una settimana alla fine del mondo. E sarà tipo l’ottava fine del mondo che minacciano da che ho memoria.

Come ogni fine del mondo che si rispetti, è il momento di fare bilanci.

Cose che ho imparato in questi 35 anni e 7 mesi di vita:

Che la mia abilità di pianificare l’esistenza è inversamente proporzionale alla possibilità di mantenere fede ai suddetti piani.

Che i miei figli sono ganzi abbestia e non posso rinunciare alla colazione con loro, quando evitiamo il dialogo e ci parliamo a grugniti indicandoci il cibo sulla tavola.

Che io evolvo e così anche la mia professionalità e quando non mi diverto più devo cambiare. Quello che mi stava bene prima, non è detto mi stia bene adesso. Un po’ come coi vestiti. Per lo stesso principio, quindi, io non ingrasso. Io evolvo forte.

Che un lavoro lontano dai miei figli non è sostenibile se non per brevi e circoscritti periodi. Rivendico il mio diritto all’essere mammifero, al solletico sul lettone e ai grugniti della mattina.

Che mentre invecchi ti vengono le rughe, ma non è detto che ti scompaiano i brufoli. Ma si riesce a non pensarci introducendo una massiccia giusta dose di carboidrati nella propria dieta.

Che se ti sfondi di carboidrati poi i vestiti nell’armadio si restringono. Piero Angela sta studiando il fenomeno.

Che se tuo figlio è più alto di te di 10 centimetri sei comunque autorizzata a chiamarlo “il mio bimbo”. Fottesega. Del resto mia nonna ha chiamato mio padre “il mi’ bimbino” finché non è morta guadagnandosi la simpatia imperitura di mia madre. Tratto da “Wannabe la suocera perfetta”.

Che ai saldi il tuo numero è stato venduto appena 10 minuti prima a una vecchia strega che non vorrà mai bene a quelle scarpe quanto gliene avresti voluto tu.

Che amo le mezze stagioni, le mezze taglie, le mezze teglie, le vie di mezzo e le sfumature. Peccato non esistano più e al loro posto siano rimaste solo le mezze porzioni e le mezze calzette.

Che la felicità è più intensa quando è condivisa, ma pure leggere un libro in giardino in silenzio che t’ha fatto?

Che ogni lesbica ha all’attivo una ex psicopatica bipolare, ma poi parli con la tua amica Sara e ti rendi conto che pure gli etero non stanno messi tanto meglio.

Che le lesbiche al mare giocano sempre a pallaqualcosa e rimorchiano duro. O almeno ci provano.

Che io al mare preferisco andare alle spiagge delle famiglie così posso non giocare a pallaqualcosa senza il timore di venire perculata o tacciata di apologia dell’eterosessualità.

Che se prenoti la settimana di ferie in una località marittima puoi stare certa che quella settimana pioverà o avrai le mestruazioni. O entrambe.

fine del mondo

Per non farmi trovare impreparata, comunque, ho messo uno smalto rosso corallo alle unghie dei piedi. Che morire sciatta proprio no.

 

 

 

13 Commenti

  1. Come vengo a saperle male, le cose! Nessuno mi aveva detto che c’era la fine del mondo. Che storiaccia l’apocalisse mentre sono in ferie!
    E quanto a psicopatici bipolari credo non sia importante etero/omo e nemmeno gli asessuali sono al riparo: pure i gatti sono psicopatici bipolari, ormai! Colpa della società moderna che restringe i vestiti a tradimento negli armadi…

    (Sono ipnotizzata dall’immagine degli gnomi, c’è un messaggio subliminale dietro?)

  2. ilMioMondoNuovo dice

    scusa, vorrei commentare, ma devo correre al supermercato a fare scorte alimentari per poi chiudermi nel bunker.

  3. L’avevo notato anche io. é un fenomeno strano, mangiando carboidrati, i vestiti nell’armadio si restringono. Anche se vai kilometri, distante dall’armadio, si restringono lo stesso. è un mistero.
    I miei figli hanno 25 e 27 anni, ma per me rimangono sempre i miei bambini. A tal proposito, ho scoperto che mia figlia ti segue, no! Non fa stalking, ma su una piattaforma non ricordo bene quale, quanto basta, che l’altra sera ci siamo messe a spettegolare su di te… 🙂 Mi ha anche detto di averti visto in televisione, questo inverno. E non avevi detto nulla?

  4. il bipolare ce l’ho!, pure recente.
    …e per colpa sua mi sono saltate le ferie, anche la settimana di pioggia, al mare, con le mestruazioni 🙁

Rispondi