Nuda veritas
33 Commenti

La mia è ipersensibilità, non un’altra figura di merda (forse)

L’altro giorno sono andata a prendere Brita a scuola. Puntale, per giunta,  grazie alle 25 sveglie sul cellulare. Mi viene incontro trascinando i piedi e l’aria contrita di chi percorre il miglio verde. La bocca piegata all’ingiù di chi trattiene a stento le lacrime.

  • Brita, è successo qualcosa? Hai avuto qualche problema? Sì, insomma, di solito mi corri incontro tutta festante…(modalità mamma paronoica)

  • No, mamma, cioè sì…Però non ti offendi se te lo racconto?

  • Ma no, amore puccettoso della mamma, ti pare che mi offendo? Puoi dire tutto alla mamma! (modalità mamma assertiva che cerca di coprire la modalità mamma paranoica)

  • Va beeneeeee. Allora, promesso che non ti offendi?

  • Ma certo, tesorino amoroso della mamma (modalità mamma che si agita e…vedi sopra)

  • Allora, oggi S. mi ha preso in giro per causa tua…cioè, per come sei tu. Ecco, insomma…

  • Amore, non devi permettere a nessuno di prenderti in giro. Ognuno è come è. E soprattutto nessuno deve prenderti in giro perché la tua mamma è lesbica. Non c’è niente di male, sai? C’è chi nasce biondo, chi moro, chi eterosessuale e chi omosessuale. E non c’è niente di sbagliato, capisci? L’amore è amore e non ha sesso, non importa se uno s’innamora di un maschio e di una femmina, l’unica cosa che importa è volersi bene.

  • Mamma….

  • Sì, piccola fatina del mio cuore…fammi finire…così ti spiego bene che…l’omofobia, sai…

  • Mamma…

  • Cosa?

  • Volevo dire che S. mi ha preso in giro perché dice che ti vesti in modo buffo, ha detto che sembri uscita dal circo. Che hai sempre i capelli impazziti e i pantaloni di Aladin. E io ci sono rimasta male, gli ho detto che fai un lavoro creativo. Ma…mamma, io mica ho capito che lavoro fai…Che vuol dire creativo?

  • Ah (modalità mamma imbarazzata – figura di merda). Brita, scintillina del mio cuore, ne parliamo davanti a un piatto di pasta, eh? (E comunque S. caro, ti ribecco nel parco)

Che sia davvero il caso di fare un restyling anche all’armadio?

vestiti da circo

33 Commenti

  1. Isabella dice

    Buongiorno! Vissuto episodio simillimo in quarta elementare qualche decade fa, lì per lì rimasta malissimo, passata in 24 ore. Non c’entrava il lavoro creativo, piuttosto una serie di differenze città-campagna che riverberavano su molte cose, le scelte estetiche erano il meno. Tu però spiegaglielo a modo alla bimba che lavoro fai…. 🙂 e non essere così paranoica :-))))))

  2. ah ah ah …permettimi di iniziare con una risata liberatoria (ho passato un finesettimana in tensione per tutto il tempo che ho dovuto e voluto perdere su facebook a rispondere a gente che sproloquiava sul family day…) e l’inizio del post mi stava preoccupando …la tua vicenda meriterebbe di essere sceneggiata e recitata a scopi propagandistici, come quella del bambino che si vergogna di presentare la sua amica in carrozzina ai suoi amici, perché sulle ruote c’è lo stemma della Lazio…
    Per quanto riguarda il lavoro creativo invece posso raccontarti che quando una mia amica ha aperto a Prato uno dei primissimi negozi di materiale per scrapbooking e il figlio l’ha raccontato a scuola, dopo qualche giorno è stato avvicinato da un compagno che gli ha chiesto “Ocché lavoro fa la tu’ mamma?” …all’inizio si passa per strane, ma poi si guadagnano un sacco di punti ad essere un po’ fuori dal coro…però è giusto che Brita capisca esattamente cosa fai per poterne essere orgogliosa 🙂

  3. Ma povera stellina 😄

    Se hai i capelli ribelli, dopo lo shampoo avvolgili in un asciugamano morbido senza sfregarli, per dipanare le ciocche usa un pettine a denti larghi, e per asciugarli regola il phon a media temperatura con sopra applicato il diffusore.

    Per i pantaloni non so, ora chiedo al Genio 😂

  4. Ma questo bimbetto un pacco formato famiglia di c… ahem, di AFFARI suoi? O su’ mamma fa l’indossatrice per… per… per… *sostituire qui marca conosciuta di roba fichissima che io ignoro*

  5. susanna dice

    Io sono così lunatica e eccentrica, che quando mi vesto ” bene ” le mie figlie rimangono basite. E comunque anche sul lavoro, dove cerco di essere a posto, ho sempre le unghie verdi/con disegnini/fantasiose/ sciarpe improponibili e pantacollant con maxi pulp o jeans da uomo scucito con ponchos e cappello. Vestirsi è un’ arte. Serve a recitare il ruolo che ti va quel giorno senza mai dimenticare di essere te stessa. Se quel giorno sono in pigiama, chissenefrega! A Londra ( ohhh Londra come ti amo! ) è la regola!

  6. emanuela dice

    Meravigliosa brita!!!!!
    quando mia figlia Giulia ( ora quasi 33 anni) faceva la prima elementare……era un po’ in crisi per il mio look! Io avevo 30 anni, ex freakkettona……..trovatami ad abitare in uno dei quartieri più borghesi di Genova!
    Crescendo ha iniziato a rubarmi gilè e magliette!!!
    ed il un tema sulla mamma scrisse” la mia mamma è bella, è bassa, buonda e ha gli occhi azzurri. La mi mamma si veste tutta di colori , è sempre spettinata ed ha sempre i capelli sugli occhi”.
    un abbraccio
    Emanuela

  7. R.Hahn dice

    Evviva il look da circense! E facciamolo diventare un valore agli occhi di questi piccoli imborghesiti 😀 Mitica Brita!

  8. ericagazzoldi dice

    Morale della favola: c’è un solo abominio nel mondo odierno ed è non avere il look fffffffigo. Ridere o piangere? 😉 P.S. Comunque, si riconferma la tendenza dell’essere umano a defecare la fava sulle inezie.

  9. Paola dice

    Giornata uggiosa.
    Mille cose da fare.
    Rido fragorosamente mentre sono sull’autobus.
    Posso chiamarti Baraldi?
    😀
    Un bacio! E smetti di disseminare ovunque la teoria Gender 😛

  10. se quella della foto allegata al fondo del post sei tu, allora S. c’ha qualche ragione. (e anche la macchina andrebbe rimodernata, non solo l’armadio:))
    ml

  11. Ehi, non mi rubare l’identità! Il Mago G ero io a 16 anni, mi ero fatta tingere i capelli di biondo ma così biondo che era definito amorevolmente dai miei amici “biondo polenta”. E con i capelli ricci e la stessa lunghezza della parrucca di Mago G… uguale, uguale!
    p.s. piglia questo S e tiragli le bretelle! ;D

Rispondi