Nuda veritas
72 Commenti

Stiamo tutti bene. L’amore non finisce, si trasforma.

Un po’ me l’aspettavo. Sapevo che questo post avrebbe gettato nel panico le persone che mi leggono e che hanno fatto da sempre il tifo per me e per la mia famiglia.

Volevo ringraziare tutti coloro che mi hanno scritto per sapere, ma soprattutto per manifestare vicinanza vera e autentica. E l’affetto è arrivato a destinazione, nemmeno lo schermo del pc l’ha fermato.

La realtà è che anche le grandi storie d’amore finiscono. Si sono lasciati pure Raul Bova e la moglie, Ambra Angiolini e Renga e persino Beth e Tina. Mica potevamo essere da meno, no? Scherzi a parte. Abbiamo semplicemente aspettato a rendere pubblica la notizia, ma la crisi è stata lunga e dolorosa per entrambe (i più attenti si erano già accorti che da molti mesi Nina era sparita dalle narrazioni del blog).

Adesso ci stiamo riorganizzando. Mi aspetta un nuovo trasloco.

Siamo in pace, con tutti i cocci e le malinconie del caso, ma serene. I bambini lo stesso. Sanno che ci vedremo e ci frequenteremo comunque. Hanno imparato meglio di noi grandi che l’amore non finisce, ma si trasforma. E ci stanno regalando una grande lezione di civiltà.

Io ho deciso di ripartire da me. Ho deciso di non lasciare posto alla rabbia e alla delusione, ma utilizzare questa esperienza come un’occasione di crescita personale. Il blog mi accompagnerà come sempre, a breve gli regalerò anche una nuova veste grafica.

Vita nuova, nuovo look.

E ce la farò. Anche questa volta. Perché il sorriso è una scelta di vita.

stiamo tutti bene

72 Commenti

  1. Triplo abbraccio carpiato con avvitamento a destra. Devo dire che mi hai anticipato (poi in privato ti spiego il perché).

    Qui ti lascio un sacchetto di baci da utilizzare al momento del bisogno :* :* :* :* :*

  2. A me vien solo voglia di dirti che hai fatto battere di tenerezza il cuore, e non è facile, solo i gattini ci riescono 😛

    (E so che a parte le parole che scrivi qua, dietro questo scherno, dalla tua parte, c’è un oceano in tempesta)

  3. IL PINZA dice

    Lo sai che ti sono vicino e ti capisco. Quando avrai voglia, io ci sono sempre per te. <3

  4. Paola dice

    Poi per un attimo, lasciala da parte questa donna razionale e sfogati in qualche modo.
    Potresti iniziare rompendo una gruccia e continuare con quella accanto 🙂
    Scherzi a parte, ci sono passata. Un legame di 7 anni finito. Perché l’amore si trasforma o forse perché siamo noi che ci trasformiamo a volte con la fortuna di essere ancora pezzi di puzzle che si incastrano, a volte no.
    Quando ripenso a quei momenti e a tutto il calderone di sentimenti provati dopo (perché la mia mente è veloce a razionalizzare, ma prima o poi il cuore salta fuori) sorrido. Mi dico che era così che doveva andare, mi riconosco anche poco in quella che ero, perché ho avuto la fortuna di dover e poter lavorare su di me e su quelle parti di se stessi che chissà perché in coppia trascuriamo. Oggi sono una persona diversa. Ho accanto una donna diversa. Qualche acciacco, ma tanta esperienza. Il solito sorriso e la coglionaggine da eterna adolescente sempre con me.
    Un bacio. Ti sono vicina.
    Ps: a proposito di Beth e Tina. Non mi finirai mica in carcere a fare sesso solo con le parole con una compagna di cella? Se ci stai pensando.. Smetti di farlo ed agisci. Poi torna a raccontarcelo.

  5. …sono solo una tra i tanti che con curiosità, web-affetto e simpatia, segue e attende le tue ironiche e intelligenti parole ed apre con velocità da centometrista i tuoi nuovi post, ansiosa di leggerti e sorridere con te.
    Oggi non è così e ciò mi rattrista molto per te (..anche se non ti conosco) ma conosco bene il dolore di una separazione.
    Non penso si debba aggiungere altro, ma voglio farti o meglio dedicarti, un coppia e incolla delle tue parole:

    “Perché il sorriso è una scelta di vita”

    Curiosissima di vedere questo nuovo vestito!
    Un grande abbraccio a te Veronica, da immaginare, ma pur sempre “stritoloso” se lo si vuole.

    🙂 …Sonia

  6. anch’io che ti leggo sempre anche se commento poco avevo intuito, ma non ho scritto mai niente per discrezione, visto che non ci conosciamo personalmente. In questi giorni in cui si parla di proposte di legge sulle unioni civili sto perdendo un sacco di tempo su facebook per spiegare a tante zucche vuote con la bocca larga che le storie d’amore sono storie d’amore indipendentemente dal sesso dei protagonisti e sono storie d’amore quando nascono, quando crescono e quando muoiono, perché la morte fa parte della vita… delle persone e delle storie… a volte muoiono prima le persone e a volte muoiono prima le storie, per far posto ad altre persone e ad altre storie… 🙂

  7. Simo dice

    Oh no mi dispiace moltissimo! Pero’ dalle tue parole traspare una certa tranquillità, o forse rassegnazione (spero di no, o cmq in senso positivo). E come dici tu l’amore si trasforma, o meglio si evolve verso nuove forme. In bocca al lupo!

  8. Coraggio, carry on!
    (E comunque, per la cronaca, Beth e Tina tornano assime nella quinta o sesta stagione 😉 )

  9. francy dice

    Il mio intuito non fallisce mai!! uffa però, avrei preferito sbagliarmi. Sono dispiaciuta/delusa assai.
    Un abbraccio fortissimo.

  10. tina dice

    Leggo un sacco, non scrivo mai. Finora. Già lo sai, fa male, ma si va avanti, e non è il peggio, perchè almeno è un punto fermo. E i nuovi tagli di capelli portano un tocco di allegria. 🙂

  11. Laura dice

    Mi dispiace. Mi sono ” virtualmente affezionata” a te, anzi a tutti voi.
    Vi auguro tutto il meglio possibile e vi abbraccio da lontano.💚

  12. So di essere di solito molto silenziosa nei commenti e sì, avevo notato, ma no, so di non avere, né mi arrogo, abbastanza confidenza con te da dire qualcosa (su qualunque argomento che tocca gli affetti più cari e le cose più importanti, se si tratta di scemenze sono un’esperta e sempre pronta 😉 ) prima che sia tu a dire la tua, che dopotutto questo è e resta in primo luogo il TUO spazio. Premesso questo, mi dispiace per la separazione e per il dolore che ha comportato su tutti i fronti ma son contenta per come tutt* voi state affrontando la situazione e vi mando un abbraccio virtuale di incoraggiamento enorme.
    Claudia
    P.s. lo scorso giugno, il giorno del Pride di Roma, non ero in Italia e il 23 sarò in piazza del Pantheon; probabilmente non sarai nella mia stessa piazza, ma prima o poi mi auguro davvero di conoscerti anche di persona, oltre che attraverso lo schermo. ^____^

  13. Ciao,
    è da un po’ che ti leggo, ma finora non ho mai commentato.
    Però il post di oggi mi ha fatto venire voglia di dirti che ti sono vicina.
    Perché è da un po’ che, con i tuoi post, sei entrata a far parte delle mie giornate.
    Le tue riflessioni e la tua ironia sono sempre dei momenti piacevoli, quindi ti mando un abbraccio per questo momento difficile.

  14. Valentina dice

    in effetti un post pre – natalizio era sospetto 🙂 Sono felice che stiate tutti bene! secondo me questi momenti sono bellissimi perché aprono a qualcosa di nuovo, a nuove emozioni, e non c’è niente di più affascinante. Ti seguo da un po’ e da come scrivi trasmetti forza ed entusiasmo da vendere per cui sono certa che saprai fare tesoro di questa situazione! Un forte abbraccio

  15. io da buon maschio non avevo colto il messaggio del post, avevo dato un’altra interpretazione, non una metafora sulla tua storia personale. Però ammetto che avevo notato che da un po’era sparita la presenza di Nina.
    Mi auguro per voi che il rancore sia sotterrato sotto le montagne di sabbia che hanno generato muri. Perché alla fine hai ragione tu, è molto meglio una vita col sorriso.
    Buon nuovo inizio.

  16. susanna dice

    È il trasloco che mi preoccupa! Il resto…c’ est la vie! I cocci restano per un po’ poi verranno spazzati. Quando le bambine di sabbia si riconosceranno non saranno più le stesse ma, le parole le parole diverranno musica a colori. Va bene anche così.

  17. R.Hahn dice

    Dispiace molto! Spero tanto che creerai davvero un’altra corte gaya da qualche parte 😀
    Un abbraccio!

  18. emanuela dice

    il sorriso sarà pure una scelta di vita, ma la dolcezza e l’equilibrio che traspaiono da te non sono da tutti.
    avevo intuito, leggendo qua e là momenti di tristezza, crisi, a volte quasi dolore….espressi sempre con la tua solita dolcezza.
    un grande abbraccio
    emanuela

  19. Io non avevo capito proprio nulla. Ma mi capita spesso.
    In questi casi si dicono tante sciocchezze, e ci piace anche ascoltare tante sciocchezze, ma te le risparmio.
    Io penso che siamo noi e chi ci è vicino che cambiamo, non l’amore. l’amore si adatta come un abito su misura su ogni persona.
    Per quanto riguarda il trasloco, io, ormai sono abituata a tenere tutta la roba nelle scatole, e guardo in continuazione l’orologio.
    Un’abbraccio. IDA

  20. ericagazzoldi dice

    Ti confesso che proprio non me l’aspettavo… Mi dispiace per te e per i bambini. Ma smetto subito di fare discorsi lacrimosi… Ti abbraccio forte.

  21. caterina dice

    Voglio dirti grazie, perchè la sincerità e la verità che traspare sempre in quello che scrivi mi ha fatto sentire tante volte ed anche oggi meno sola. Mi ha fatto capire quanto siamo umani, noi che ci crediamo sempre perfetti ed invincibili. Grazie perchè mi dai la possibilità di accettare le mie debolezze come parte di me, quindi di accogliere quello che sono e di aprire le porte alla vita così com’è .
    Ti mando un abbraccio, il più caldo possibile in questi giorni freddolosi.

  22. Ti seguo da tantissimo tempo (quasi ogni giorno) ma non ho mai commentato. I tuoi articoli, le tue riflessioni e le tematiche di cui parli mi hanno aiutata ad affrontare i problemi che questa società mi ha messo davanti. Mi hanno aiutata a capire davvero che non potevo più fingere e che dovevo, una volta per tutte, iniziare a “vivere” la mia vita, come volevo io e con chi amavo senza pensare al giudizio della gente senza più reprimere la mia vera natura.
    Inoltre adoro la tua ironia e il tuo stile… riesce a strapparmi un sorriso, anche nei momenti più bui…
    Questa volta ho deciso di lasciare un commento anche io perché la vostra separazione mi rattrista molto. Lo temevo già da un po’ in realtà, ma speravo di sbagliarmi. Comunque ti capisco e ti sono, virtualmente, vicina perché, anche se non ti conosco, sei entrata in un certo senso a far parte della mia quotidianità. 🙂 ti auguro il meglio!!!

    Un abbraccio forte da Roma!

  23. Scusa ma lo devo scrivere a me tutto questo sembra molto egoista.
    Sopratutto la parte in cui dici che vi frequenterete ancora quindi ora i bambini avranno una papa con la sua famiglia l’ex fidanzata della mamma con la sua nuova famiglia e poi magari la nuova fidanzata della mamma come nuova famiglia.
    Cioe davvero credi in tutto questo di non aver fatto degli errori?
    Bisogna anche saper fare dei sacrifici nella vita non si puo essere sempre al primo posto.

  24. ok.
    keep calm.
    evita il carcere.
    vai, rinasci più bella di prima.
    torna a farmi ridere e sorridere (anche le giovanne d’arco hanno i loro egoismi).
    ma soprattutto…NON TI AZZARDARE AD ANDARE AL ROGO SENZA DI ME 😀

  25. Ultimamente ho avuto poco tempo per bazzicare su wordpress, ma qualcosa dai post si capiva. Mi sento un po’ strana a scrivere sulle tue cose private, di natura sono piuttosto discreta, però poi ho pensato (correggimi se sbaglio, eh) che se ci hai messo la tua faccia e la tua vita su questo blog vuol dire che ci autorizzi a “interessarci” a te…Devo confessarti che proprio pochi giorni fa per caso mi è capitato di vedere il bel documentario con le storie d’amore, fra cui c’era la vostra, e mi si è stretto un po’ il cuore. Però mi sembra che tutto sommato ve la stiate cavando bene, nonostante il normale dispiacere e quindi lascio il mio “pat-pat” sulla tua spalla e attendo il tuo prossimo bel sorriso a cui ci avevi abituati 😉
    PS – oso essere ulteriormente indiscreta: ma qualche mese fa per caso sei stata a visitare una mostra a Torino? Anch’io ero in visita in città e a quella mostra ho incrociato un viso che mi sembrava di aver già visto, ma non ricordavo dove…poi mi sei venuta in mente ma non ho fatto in tempo a chiederle se eri tu (ora che ci penso non so se mi sarei permessa, ma com’è strano “conoscersi” virtualmente!)

Rispondi