Nuda veritas
22 Commenti

Figli che ereditano i difetti e li amplificano pure

Mio figlio ha ereditato, insieme a svariati difetti e un sorriso simpatico, uno smartphone usato. Il dono è stato consegnato per il suo dodicesimo compleanno, insieme a una lista di regole cui attenersi. Sì, sono una brava mammina pignolina gnè gnè gnè.

I primi tempi teneva questo telefono come una sacra reliquia. Lucidava lo schermo alla minima impronta di ditata, puliva la cover (che ha subito provveduto a cambiare perché la mia era da vecchia. Dice lui), lo teneva stretto a sé manco fosse la foto della fidanzata.

L’idillio non è durato molto. Niente. Il DNA ha avuto la meglio sulla buona volontà, e così ha iniziato ad appoggiarlo in bilico sul lavandino del bagno, sullo scolatoio delle posate, una volta l’abbiamo fatto squillare dopo ore di ricerche e l’abbiamo trovato nel cassetto delle mutande. Ho preferito non indagare oltre.

Chi sono io per giudicarlo? Io, che sono nota dalla prima elementare perché scrivo ordinatamente le prime 3 pagine dei quaderni e poi regredisco dalla calligrafia alla grafia cuneiforme ubriaca [tutt’ora oggetto di studio da parte degli scienziati]. Io, che sono celebre per aver lasciato qualunque cosa in qualunque posto: ho perso soldi, chiavi, amici e fidanzate. Anche se non sempre per mia disattenzione.

Ieri sera è arrivato tutto mogio. Pure il ciuffo sugli occhi era mogio quando mi ha detto che aveva lasciato il telefono nello spogliatoio. E io non ho resistito al tipico muggito/mantra della madre gnè gnè gnè, il temuto e odiato – Te l’avevo detto io.

Ma.

Il Karma non perdona e la genetica nemmeno. Sono due ore che cerco le chiavi della macchina.

Per favore, non diteglielo.

figli

22 Commenti

  1. c’è sempre la tecnica del rilevatore di oggetti smarriti, collegato ad un telecomando che devi sempre portarti dietro… ma ahimè, se perdi anche quello… il classico cane che gira in tondo…

  2. Dimenticare è una cosa, lasciare incostudito un’altra. Mio figlio, vent’anni, è andato a fare la doccia in palestra lasciando l’armadietto aperto. Risultato? Pomeriggio dai carabinieri per le denunce, blocco carte bancomat e documenti. Da qualcuno avrà preso…. 🙂

  3. ah ma allora è un male comune… io non capisco la mia scrittura, nemmeno se cerco di scrivere in stampatello…il mio gruppo di studio è andato in analisi… (sono medico… peggio, veterinaria…) perdo tutto… a volte cerco di perdere anche il marito, ma per quello non c’è speranza… lo ritrovo sempre, non fosse per l’ingombro…. per il resto ho perso le speranze. Il mio metodo per ritrovare le cose? ripercorrere la strada fatta, ma il più delle volte perdo pure quella…. ciaoooo

  4. ericagazzoldi dice

    Che i miei figli ereditino i miei difetti amplificati: è sempre stata la mia paura più grande… 😉

  5. Sai come si suol dire, no? Per fortuna che i miei figli hanno preso tutti i difetti da me, infatti mio marito, i suoi, li ha ancora tutti…. 🙂

Rispondi