Nuda veritas
33 Commenti

Mamma: voce del verbo Amare

Ho una mamma e sono una mamma, un gioco di essere e avere che ancora mi spiazza. Sono diventata mamma a un’età in cui mi era poco chiaro persino il significato di cosa significasse essere una figlia.

Ho imparato con i miei figli cosa vuol dire amare qualcuno più di un proprio organo vitale, il guardare l’alba con gli occhi gonfi dopo una notte senza sogni, il non riuscire a capire e non poter spiegare, del sentirsi sempre meno di quanto si vorrebbe e sempre due piani sotto la perfezione.

Ho imparato con mia mamma cosa significa passare anni a lanciarsi incomprensioni e al non riuscire a riconoscersi più in un abbraccio, a trovare conflitti in zone neutrali e ad accendere micce solo per vedere l’effetto che fa.

Oggi guardo mia mamma giocare con i miei figli e capisco che io sono un trattino tra passato e futuro, un ponte presente che ha fatto passare convogli di pace.

Non ci sono più rancori, non ci sono più paure.  A  ben guardarle, pure le cicatrici hanno preso la forma di un sorriso. Un sorriso a volte imperfetto, a volte stortignaccolo come quello dei disegni dei bambini.

A fare la mamma non so se ho imparato, a fare la figlia neppure. Ma l’impegno e il sorriso, quelli non li ho persi mai.

mamma

 

 

33 Commenti

  1. franci dice

    …. Una nuova pubblicità ideata per sponsorizzare il brand di gioiellerie (…) celebra il potente legame tra le madri e i loro bambini.

    Intitolato “La Connessione Unica”, lo spot mostra i risultati di un esperimento a cui sono state sottoposte sei madri e i loro piccoli. Le mamme stanno in piedi in fila mentre i bambini, uno dopo l’altro, vengono bendati e gli viene chiesto di riconoscere la propria. Passandole in rassegna, i bimbi momentaneamente senza vista abbracciano e passano un momento insieme ad ogni donna fino a riuscire ad identificare con successo la propria genitrice.

    Lo spot si chiude poi mostrando la frase “Ogni donna è unica”. …

    Diamoci ascolto!

  2. Purtroppo per i figli vorremmo il meglio secondo il nostro punto di vista. Poi quando capiamo i nostri errori e quello che è meglio per il loro benessere tutto si appiana pian pianino. Ci sono passato come figlio e come padre ed è, in alcuni casi, questione di fortuna. Mi sembra che per il momento ti stia andando tutto bene, no? 🙂 Poi magari tua figlia sposerà un leghista e tuo figlio diventerà un tronista, ma cosa ci potrai fare?

  3. Mia madre è ed era bellissima, totemica,una diva. I miei amici si innamoravavo all’ istante di lei che li riceveva sempre ben vestita e truccata, con scollature osé. L’ ho amata e odiata ed ho voluto essere il suo opposto. Era ed è molto poco materna, molto narcisista ed egoista. Non ho ancora fatto pace, né la farò mai! Forse il giorno in cui non ci sarà più mi mancherà, sono uscita di casa a 18 anni e non vi ho più fatto ritorno, se non per brevi vacanze.

  4. Nei miei commenti sono sempre serissimo, c’è poco da ridere…….
    I giorni che diserti il blog mi manchi tantissimo, come ho fatto a vivere senza di te ?? 🙂 Auguri mamme!!!

  5. Cristina dice

    I rapporti genitori figli sono SEMPRE tanto complicati….soprattutto tra una mamma e una figlia…malgrado tutto, alle fine conta sempre l’amore…e proprio nei momenti peggiori bisognerebbe ricordarselo. Talvolta, nel vortice a spirale delle liti, delle incomprensioni, delle accuse e contraccuse, basterebbe appunto riconoscersi in un abbraccio…. bellissimo post 🙂

  6. Emanuela dice

    con mia madre il rapporto si è ammorbidito quando è andata a vivere a 450 chilometri da qua……e poi con il suo invecchiare, il suo essere diventata nonna ed il suo essere riuscita, finalmente, a non doversi e volersi sempre mostrare un generale…… Con le mie figlie, che se ne sono andate da casa a 19 anni, c’è ora un rapporto tra donne…anche se Giulia, mamma, nuovamente in attesa di un cucciolo e lontana, mi dice, quando vado a trovarla ” che bello avere la mia mamma qua…mi fai i grattini sulla schiena?”
    Neppure io so se sono una brava figlia ed una brava mamma, forse la cosa che mi riesce meglio è fare la nonna!!
    Emanuela

  7. Mia madre ha avuto una pessima madre, ma nonostante tutto è stata capace di essere una grande madre con tutti i suoi pregi e i suoi difetti.
    Io dico con orgoglio che è la mia migliore amica.
    Non diventerò mai madre, ma imparerò a essere una brava zia per i figli di mia sorella e di sicuro le cose migliori che farò saranno quelle che ha fatto mia madre con me.

    Penso che tu sia a un ottimo punto, e ricorda una cosa: non si impara a essere genitori o figli, non veniamo al mondo col manuale di istruzioni.
    Siamo perfetti perchè perfetti non siamo.

    Baci e doppi auguri per domenica!
    Mel

  8. La difficoltà più grande penso sia nell’accettare che i propri figli si stacchino e volino via da soli. Si vorrebbe sempre e solo il meglio per loro, e quando fanno scelte sbagliate si ha così tanta paura che si iniziano i litigi. Io speriamo che me la cavo! <3

  9. Appena arrivato dopo l’intervista a Bossy…

    E sono già conquistato 🙂
    “Oggi guardo mia mamma giocare con i miei figli e capisco che io sono un trattino tra passato e futuro, un ponte presente che ha fatto passare convogli di pace.”

    Che bello! 😀

Rispondi