Nuda veritas
38 Commenti

Bla Bla Car: ti amo, poi ti odio, poi ti amo. Poi boh.

Per chi non lo sapesse, Bla Bla Car è una community di car sharing, in cui puoi offrire o chiedere passaggi in auto. Con questo tipo di servizio ho subito tutte le fasi tipiche dell’innamoramento, ovvero mi sono resa conto che l’approccio è simile a quello che ho con le donne, pur con le dovute differenze del caso.

#1 Quando me ne hanno parlato mi sono incuriosita e ho cercato informazioni sul web. Lo faccio sempre, per tutto. Pure con le donne.

#2 All’inizio ne vedevo solo le caratteristiche positive, mi sembrava assurdo non averne conosciuto prima le virtù e sentivo di aver sprecato un’opportunità che avrei potuto cogliere già da tempo. Come sempre, mi pare di essere sempre l’ultima a sapere le cose. Credo di soffrire di sindrome da “Arrivo dopo la banda”.

#3 Quando l’ho provato mi sono resa conto che sì, è figo perché si dividono le spese del viaggio, si riduce l’inquinamento e si conoscono persone, ma ci sono esseri umani simpatici ed altri noiosi come l’attesa del treno in ritardo. E questo lo intuisci già dallo scambio in chat. C’è il prolisso, l’insicuro, il pignolo, il paraculo, Brontolo, l’Accidia e Melchiorre.

#4 Dato che puoi permetterti di essere meno selettivo rispetto ad un appuntamento romantico, alla fine ti adatti e ti basi sui feedback e ti raccomandi ai tuoi santi preferiti e agli unicorni sperando che non ti capiti il maniaco o l’autostoppista dell’ISIS.

#5 Dopo presentazioni e saluti, però, se non scatta un interesse sociologico, me ne sto zitta e lascio a Nina il piacere di conversare ed io mi ritiro in posizione fetale a guardare il paesaggio.

Odio parlare in macchina, soprattutto se non si sono argomenti che mi appassionino. Preferisco di gran lunga ascoltare musica e guardare gli alberi che si rincorrono fuori dal finestrino.

Ieri, nel viaggio verso Roma, abbiamo offerto un passaggio ad un liceale appassionato di Skate che andava a Ostia a cercare lavoro allo Skate Park. Dopo due minuti esatti dall’aver parcheggiato le sue chiappe sul sedile di dietro, arriva sul telefono di Nina questo sms da parte sua. Ovviamente aveva sbagliato mittente, ma non sono riuscita a trattenere le risate.

messaggio inviato al mittente sbagliato

Per fortuna non ho espresso alcun tipo di commento, che altrimenti sarebbe stato più o meno questo:

Anvedi ‘sto ragazzino, te lo buco il cellulare! Non ti meno perché potrei essere (quasi) tua madre e poi io alla tua età ero decisamente più figa di te. Tiè. E al prossimo autogrill ti abbandoniamo. Senza collare e senza ciotola dell’acqua, per giunta.

Almeno non ha fatto commenti idioti, quando ha capito che io e Nina siamo una coppia. Ma lo – skaters – che – cercava – le – gnocche – non è l’unico esemplare che possiamo vantare nella nostra Bla Bla casistica.

All’attivo abbiamo diversi Bla Bla Buffi: un imprenditore che ha fatto fortuna in Polonia, ma è tornato in Italia per aprire una nuova attività, la sosia di Amy Winehouse che vive in Francia ma insegna in una scuola toscana, una psicologa avvilita che lavora come commessa ma sogna di entrare in una ONG, una cinese con una bizzarra cognizione spaziale che ha definito Roma una cittadina graziosa e comoda perché si può girare a piedi – mica come Shanghai – ed una studentessa universitaria genovese con cui ci siamo scambiate ricette per la focaccia unta&buona.

Non so se alla fine è il tipo di condivisione che fa per me. Io sono social, ma quando lo decido io e solo con chi mi va. Starò diventando troppo acida, oltre che un po’ bruttina?!

bla bla car

 

 

38 Commenti

  1. Stefania Spanò Anarkikka dice

    Non sei nè acida nè bruttina, e sei super simpatica! Che vuoi di più dalla vita? 😉

  2. Hehehe..Noi anche abbiamo provato il servizio qui dove abitiamo (in Turchia), eravamo le passeggere e dovevamo andare in campeggio sul mar Nero, la sera avevamo preparato tutto per partire, se non che il ragazzo che doveva condividere il tratto di strada con noi (e che aveva la macchina) ci da buca perché la sua fidanzata era troppo gelosa di lui!! Naturalmente la cosa era molto buffa (oltre che tragica), la tipa non poteva nemmeno immaginare che a noi…lui…insomma non ci interessava poi così tanto…Manco fosse stato un figo cmq…Alla fine lui ha deciso di darci il passaggio di nascosto dalla ragazza :))) Che trauma…A proposito del vostro skater: che ha fatto quando ha capito di aver sbagliato il destinatario del messaggio? 😀

  3. Poverine, avete speso tutti I soldini per corte Gaia e ve tocca racattà randagi in giro per rientrare nelle spese….. ste du’ cesse morte de fame!!!
    Stavo valutando anch’io questo servizio ma con i catorci di auto che mi sono rimasti mi tocca pagarli per farli salire.

  4. Qui in Francia esiste da parecchio tempo ed è molto utilizzato perché i treni costano un rene. Io me ne sono servita diverse volte, sperimentando le compagnie più varie. Pero’ sono sempre arrivata a destinazione sana e salva, checché ne pensasse mia madre (la quale era matematicamente convinta che incontrassi un maniaco ad ogni passaggio) 😀

  5. io so acida da anni ormai, son diventata come i pesci in carpione, vivo nell’aceto 😛

    ma non posso farci niente, io e bla bla car non potremmo mai andar d’accordo, devo SEMPRE scegliere con chi condivido il mio spazio e tempo…. tu sei stata ancora brava a provarci con il bla bla a vedere come era 🙂

  6. Io da ragazzina ho visto duemila volte il film “The Hitcher” e mai, mai e poi mai, neanche con duemilioni di feedback positivi, accetterei di salire in macchina (o condividere la mia) con degli sconosciuti. Non gliela fò!

  7. cristiancantoro dice

    Uno dice che sembrate simpatiche e voi a lamentarvi. Mai contente! 😛

  8. Cristina dice

    Troppo divertente….avrei dato qualsiasi cosa per vedere la faccia di LUI quando di è accorto dell’errore!!!AHAHAHAHAHAH!

  9. Miriam dice

    Bla bla car è spesso la mia salvezza perchè per tornare a casa in treno o spendo un rene o ci metto dieci ore, ma concordo! Fin’ora mi è andata benissimo coi conducenti e i copasseggeri, ma da buona montanara, la socialità quasi obbligata mi fa venire le fæbbri… io che amo barricarmi in un libro o in un pisolino durante i viaggi in treno…

  10. patrizia dice

    Un po’ bruttine!?!
    Ma de che???! 😛 è un liceale probabilmente brufoloso,…non ti curar di lui ma guarda e passa!!!
    P.S. M@ che davvero controlli informazioni di donne dul web?? Ah ah:D lol

  11. ericagazzoldi dice

    “…ha definito Roma una cittadina graziosa e comoda perché si può girare a piedi – mica come Shanghai”. Ho capito: non mi trasferirò mai a Shanghai. O.o

  12. cara , l’unico blog che frequento è questo perchè sono selettiva sostanzialmente per pigrizia: frondare è fatica faticosa epperciò mi bastano due righe per capire il cipiglio del blogger e la sua qualità.Questo è proprio il tipo di post che mi fa dire evviva! è la donna “giusta” per me! 🙂
    Ho riso, eccome se ho riso!

Rispondi