Libri che amo
12 Commenti

Dyson DC52 Allergy: l’aspirapolvere per tutte le famiglie (recensione) #MAKEDIRTMATTER

Premessa

Questo blog ha una chiara vocazione sociale e politica, NON è un blog che ha tra i propri obiettivi la recensione di prodotti. Questa è la mia prima volta (e forse unica, ammesso che non mi venga proposto qualcosa di veramente valido da un’azienda in linea con i miei valori ed ideali). Devo ammetterlo, sono un po’ emozionata. Cosa c’è di emozionante nel recensire un aspirapolvere? Per me, due validi motivi.

Il primo valido motivo

Si sente tanto parlare di brand che si stanno avvicinando a target di famiglia “diversi” da quella comunemente considerata tradizionale; da Findus a Vodafone, sono sempre di più le aziende che, a differenza della politica, si rendono conto che il concetto di famiglia è molto più variegato e non può essere banalizzato nell’unico paradigma di uomo + donna + figli.

Così, quando Flavia di TTV mi ha contatta per chiedermi se avevamo voglia di testare il DC52 Allergy, ho risposto di sì. Se Dyson risolve il problema di polvere, acari, muffe e non ha pregiudizi sul modello genitoriale, ben venga.

Il secondo motivo altrettanto valido. Olé

La nostra casa, abitata da 5 persone + 2 cani + un gatto, situata in aperta campagna, di sporco  ne accumula in quantità. Pulire non basta, ciuffi di schifo non ben identificato si riproducono un po’ in ogni angolo.  A questo aggiungerei anche che con Brita allergica a qualsiasi cosa si muova nell’aria, ero proprio curiosa di testare un aspirapolvere che risucchiasse anche le spore di muffa roteanti e gli acari ballerini.

E Dyson DC52 Allergy fu. E questa è la mia opinione

L’estetica è spaziale. Che c’entra con un elettrodomestico? Per me il Bello ha sempre il suo fascino, se poi sposa la funzionalità ancor meglio. A guardarlo non sembra nemmeno un aspirapolvere. Secondo Brita è una trottola aliena.

20150320_094121

Il montaggio è semplice. Come sempre, ci ha pensato #NinaFaLeCose, ma stavolta ho sbirciato attentamente. Si può fare. Anche io riesco ad assemblarlo senza fissare il foglio delle istruzioni sperando che succeda qualcosa senza muovere le mani. Un più a Dyson.

Dyson DC52 Allergy #MAKEDIRTMATTER

Avendo una casa complicata (potevamo averne una “normale”?!), fatta di piani sfalsati, ero alquanto perplessa circa la funzionalità di un aspirapolvere a traino. Già lo vedevo in mille pezzi in fondo alle scale. Invece il DC52 Allergy non pesa davvero niente, ti segue sulle ruote ed aggira persino gli spigoli. Meglio della Brita, per dire. Per lo meno per quanto riguarda il seguire e gli spigoli.

Eravamo così curiosi che alla fine l’abbiamo provato proprio tutti. E no, giuro, nessun Dyson è stato maltrattato per queste fotografie.  Nina si è dilettata nella pulizia del tappeto di famiglia – chissà quante generazioni di acari lo abitavano – benedicendo la spazzola Dual Mode che switcha dalla modalità tappeto a quella pavimento con un click del piede. Ariele, Ita e Brita hanno invece utilizzato la spazzola in dotazione per la pulizia dei giocattoli e dei soprammobili nelle rispettive camere. Se non è un successo questo!

Anche io ne ho approfittato, la mia collezione di libri antichi aspettava da tempo una ripulita come si deve. Ciao, muffe della carta.

#MAKEDIRTMATTER

Dopo questa prima settimana di test più disparati possiamo affermare che Dyson è nelle nostre cordeAnzi, ho scoperto che esiste anche la spazzola apposita per toelettare i quadrupedi di casa…indovinate chi sarà la prossima a provarla? (No, la risposta non è “Nina”).

#MAKEDIRTMATTER

 

12 Commenti

  1. Oltre ad aspirare cosa fa? Non intendo niente di sessuale, m’interessava solo sapere se lavorasse anche come vaporetto, ho un tendone da giardino diventato verde dalla muffa e il vaporetto tradizionale non la scalfigge minimamente. Va bene che quel beyblade gigante costerà mille di mille euro…..

  2. Ecco, io ci sbavo tutte le volte che li vedo ed ho pure un nano che è superallergico, con una pelle speciale e bla bla bla…

  3. eeeeeh, sono anni che vado nei negozi di elettrodomestici a guardarli, accarezzarli e…sognarli (visto il costo). E comunque adoro tutti i prodotti Dyson, tipo il mitico asciugamani e il ventilatore… 🙂

  4. Sono circa 11 anni che ho un dyson allergy (prima versione) e quando l’ho comprato io era così raro che ho dovuto ordinarlo via internet in Germania, mi pare. Non mi ha mai tradito, fantastico e soprattutto niente ricambi di sacchetti e altre cose. Metti la spina e via. Ora, dopo 11 anni, la parte snodabile della spazzola ha cominciato a mostrare i segni del tempo, ma, miracolo! i pezzi di ricambio si comprano facilmente. Quindi, figurati, sfondi una porta aperta. Certo, la tua versione è molto più bella!

  5. io ho il dc45 animal
    sì, è possibile amare un aspirapolvere 😀 ed è bello sapere che il brand si è accorto che le famiglie non sono solo quelle “tradizionali”

Rispondi