Nuda veritas
53 Commenti

Fisiognomica della Lesbica Tardiva

Conosciuta anche come Etero pentita, il termine si riferisce ad una donna che si scopre – o si accetta come lesbica – dai 30 anni di vita in poi.

A differenza della Lesbica Precoce – nota anche come Gold Star per la purezza delle sue carni che non sono mai state insozzate da mano di uomo – la Lesbica Tardiva ha sul curriculum una o più relazioni di natura affettiva, sessuale, trottolina amorosa con (almeno) un uomo.

La Lesbica Tardiva, consapevole del suo ritardo biologico nel compiere il suo iter lesbico vitale manifesta i seguenti comportamenti a seconda del periodo ormonale, status emozionale, propensione caratteriale, varie ed eventuali.

La sorella lesbica di Gigliola Cinquetti – nota anche come “Non ho  l’età”

Non chiedetele di installare whatsapp, brenda o partecipare a gruppi tematici su facebook: ha un Nokia 3310 che le hanno regalato per il primo rinnovo della patente e non se ne separerebbe nemmeno per fidanzarsi con la più gnocca del Reame. Per lei la tecnologia è roba da ggiovani superficiali privi di valori e si stava meglio quando si stava peggio. Odia le discoteche, gli eventi, i Pride, gli aperitivi, i locali per omosessuali, i locali in generale. Passa le giornate divisa tra casa, lavoro e figli – se ne ha. La Non ho l’età spera di incontrare la donna dei suoi sogni nei suoi sogni. Vorrebbe, ma non osa. E rimane alla finestra, sperando che la tizia che le sta effettuando la lettura del contatore del gas la rapisca e la porti con sé nel Regno dei Ghiacci, dove potranno prepararsi vicendevolmente tisane depurative e torte di mele.

La posseduta da Sindrome del Bianconiglio – nota anche come “Presto che è tardi”

È ossessionata del tempo che scappa e le lascia in dote spregevoli rughe, macchie di vecchiaia, zampe di gallina, gomito della lavandaia, polso del tennista e cellulite a grappolo. Conscia che il bel culetto che faceva sognare folle di spasimanti non ritornerà, e che le rimangono poche cartucce da sparare la Presto che è tardi non si arrende. Una volta maledetto il tempo sprecato in relazioni eterosessuali, cerca di recuperare il terreno perduto con le donne. Diventa una accanita sostenitrice di diete a zona, a macchia e a pois; s’iscrive nella palestra che le ha promesso Più giovane e Più soda in 15 giorni; cambia colore e taglio dei capelli – dal giallino tortora ai colpi di sole fucsia con taglio asimmetrico; cambia look – privilegiando intimo borchiato, pantaloni bottom up aderenti, camicie body fluo e tacco 12. Non perde un evento lesbico neppure se ha la febbre, ha l’adesivo con la L sul cruscotto della macchina per essere riconoscibile anche dalla lunga distanza, in discoteca è la regina del palco, anche se la sua danza assomiglia ad una parodia degli Abba.

La sorella lesbica di Leonard Cohen – nota anche come “I’m your man”

Ha scoperto, insieme all’accettazione della propria lesbicaggine, di sentirsi un’androgina predatrice di donne. Non seleziona le partner, è alla ricerca delle promozione 3×2 anche se prodotto vincente non si cambia. Punta alla quantità perché si deve rifare del tempo perduto e invece d’inzuppare madeleine nel tè, inzuppa le dita nel gel per tirarsi su il ciuffo che il parrucchiere le ha appena realizzato. Ha rinunciato a portare il reggiseno e gli ha dato fuoco insieme al resto del suo vecchio guardaroba composto da gonnelline da collegiale e camicette con collo tondo. Schifa gli uomini e ingaggia con loro una lotta all’ultima preda per dimostrare che la donna è una predatrice innata  e, a differenza del maschio, sa dove mettere le mani.

La “Dove c’è donna, c’è casa” – nota anche come “Al primo appuntamento polpette svedesi con salsa al mirtillo rosso”

Sogna di passare le domeniche pomeriggio all’Ikea a sorseggiare caffè solubile e smangiucchiare girandoline alla cannella. Conosce a memoria il layout dei negozi Ikea e sa esattamente in quale corridoio trovare le ante del Pax. Affetta da nidiosi cronica – una patologia che colpisce molte donne amanti dell’Ikea, cerca di metter su casa con tutte le sue partner. Per selezionarle, somministra e valuta un questionario di gradimento sull’ultima variante dell’expedit. Il primo appuntamento è sempre fissato accanto alla macchinetta che eroga il gelato e lei prende sempre cioccolato e panna. Conserva ogni scontrino e la sera, prima di andare a dormire, li legge più volte per concialiarsi il sonno.

Vado ad annaffiarmi. Prima di appassire del tutto.

lesbica tardiva o etero pentita

 

 

53 Commenti

  1. sandra dice

    ahahhaa!!!! non ci posso credere! la descrizione de “la sorella di Gigliola Cinquetti” sono iooo!!! ahah!! ho anche il cellulare nokia ante guerra che non voglio assolutamente cambiare mentre tutti i miei amici vogliono farmi cambiare proprio per far si che abbia whatsapp! però ho 31 anni e mi sono scoperta lesbica a 17.. c’è qualcosa che non va! 🙂

  2. ahahahh!!!! la seconda, sempre stata vecchia dentro! 🙂 comunque ci ho messo tanto, parecchio per accettarmi. Ho sempre pensato che avrei preferito scoprirmi lesbica dopo, in età più matura, quando sulle spalle avrei avuto qualche esperienza in più che magari mi avrebbe reso più sicura di me stessa e di quello che pensavo di essere. In realtà poi ho capito che non c’è un meglio o un peggio e che ognuno ha il suo percorso.

  3. Racconti Fotografici dice

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!! LE LESBICHE BARTOLINI!!!
    LE LESBICHE SDA?!
    TU MI FAI MORIREEEE!
    Sono contenta di non appartenere a nessuna di quelle descritte, sono troppo vecchia! =) Baciotti Barsotti!

  4. 🙂 bellina! e hai dei bambini bellissimi! 🙂 io per adesso ho i miei nanetti a scuola, ma mi piacerebbe avere dei nanettini che girano per casa.. ma come dici tu, se continuo a sperare di incontrare la donna dei miei sogni nei miei sogni, temo che gli unici nanetti sono quelli che ho a scuola 🙂 ma questo è un altro discorso.. via buona giornatina! 🙂

  5. IKEA…… tutto mondo è paese. Ho trascorso una domenica pomeriggio a montare robe degli ultimi acquisti svedesi mentre guardavo le partite, mentre avrei voluto rimanere spaparanzato sul divano. Questa è la dimostrazione che non esistono differenze di genere, in una coppia ci sarà sempre quello che spinge e l’altro che si scasserà i maroni, uomini o donne che siano. Però il caffè solubile lo sorseggio io……

  6. Daniela dice

    Piano, la lesbica Bartolini è di quelle che lo sanno da sempre, non una come noi tardive. Androgina nell’anima, femminista, non riconosce alcuna utilità al genere umano di sesso maschile, salvo poi assumerne ogni aspetto interiore ed esteriore. Di norma è tutto lei: ha le tette, il nasino, gli occhietti belli, fa lavori pesanti, alza pacchi da 50kg ed ha, appunto il furgone rosso con la scritta BRT parcheggiato fuori casa. In divieto di sosta.

  7. Daniela dice

    Cara hai “corretto” la mia giornata e forse anche il resto della settimana 🙂
    sei un mito!!

  8. Marisa dice

    Molto piacevole il tuo post(e tutto il blog)! Io ho 24 anni e non conosco lelle tardive. Ma “Non ho l’età” come la si rimorchia?

  9. Alpinista dice

    Rendo noto che esiste anche la categoria “Nonna di Gigliola Cinquetti”….. che comprende quelle come me, che l’hanno scoperto dopo i 40….! Meglio tardi che mai. Grazie per questo blog molto piacevole!

  10. Lilia dice

    Ciao, sto leggendo il tuo blog perché ho giusto dei dubbi, passati i 30…
    Nel caso potrei rientrare nella prima categoria: sono un po’ più tecnologica ma l’imbrocco telematico mi spaventa sia al maschile che al femminile. Sapresti consigliarmi un forum o qualcosa del genere dove ci sia un clima piuttosto… indulgente? Non ho nessuna amica dichiaratamente lesbo. E’ un mondo che non conosco proprio. Ho sempre immaginato la mia vita con un uomo, ma pare che non funzioni. Con ragazze non ho mai avuto occasione ma ho avuto 3 o 4 amiche completamente diverse dalle altre (un po’ ambigue forse, ma fidanzate con uomini, per questo non c’è mai stato modo di verificare se era qualcosa di diverso per me).

  11. Saretta dice

    Geniale! Sei riuscita a fotografare in maniera impeccabile e divertente la condizione della lesbica tardiva!!! Complimenti!

Rispondi