Nuda veritas
41 Commenti

Sembro o non sembro lesbica? La questione del capello

Il cambiamento di capigliatura è il primo segnale che una donna – più o meno consapevolmente, lancia al mondo come vessillo di mutamento in corso. Che sia una separazione, un trasloco, un nuovo amore o un guizzo d’umore, qualunque esponente del gentil sesso può – e deve, sentirsi libera di accanirsi sui propri capelli senza dover fornire spiegazioni urbi et orbi.

Nella mia trentennale esistenza ho cambiato colore e taglio così tante volte che, guardando le fotografie, a volte stento a riconoscermi io stessa.

A dieci anni ho sconvolto i miei genitori facendomi tagliare i capelli a spazzola. Poi li ho fatti ricrescere. Poi ritagliati. E così via.

Nessuno ha mai detto niente. Unico episodio: mio padre, vedendomi arrivare a casa a 20 anni con i capelli rasati a 6 mm ha esclamato – Non sapevo ti avessero preso i Marines. Ti dona questa acconciatura da culetto peloso.

Ma, finché ero considerata una rispettabile moglie e madre eterosessuale, a nessuno è mai venuto in mente di commentare il mio capello corto con un sembri lesbica. Commento estremamente arguto che invece mi è stato rivolto spesso da chi era conoscenza della mia lesbitudine – o lesbicaggine, che dir si voglia.

Vabbè, ne prendo atto: capello corto = sembro lesbica. L’ho imparato a 30 anni, ma meglio tardi che mai.

Adesso ho i capelli decisamente più lunghi. E infatti.

Due giorni fa ho incontrato un’amica di vecchia data al supermercato. La prima cosa che mi ha detto – anzi, la seconda, se considero anche il classico Ciao, come stai? – è stato appunto il nuovo e parimenti arguto commento: Ma lo sai che non sembri per niente lesbica? Che non ho ben capito se volesse essere un complimento o un’offesa. Molto probabilmente una constatazione amichevole a tal punto da tirare fuori il modulo CID.

Hai capito? Ma allora è facile! Lesbiche che vi siete innamorate di un’etero, non disperate! Fate così. Attirate la vostra amata con una scusa qualunque e tagliatele i capelli a tradimento. Meglio se di notte, dopo averla fatta ubriacare – che fa più scenografico. Del resto, Sansone docet, il capello può tutto. Anche decidere l’orientamento sessuale di una persona.

Ora mi chiedo a quale tendenza sessuale ed affettiva può collegarsi, invece, la pessima abitudine di truccarsi – dimenticarsene – sfregarsi gli occhi fino a sembrare la sorella di Ramses II.

Crepito dalla curiosità. Nel frattempo vi svelo un segreto: non sembro lesbica. Sono lesbica.

sembrare lesbica

 

 

41 Commenti

  1. ElleBi dice

    ma che commento è “non sembri lesbica”?? la gente è davvero strana…
    Sui capelli ho già commentato abbastanza, io sembro lesbica, lo dicono tutti, che pensino quello che vogliono. A fine giugno ho cambiato tinta, ora sono ancora piu rossa (cerca delle foto di Rihanna e capirai). Ieri mia zia mi ha detto “in Italia non ho mai visto un colore cosi”. Non so se prenderlo come un complimento, che dici? 😛

  2. Il commento di tuo padre la vince su tutti, non c’è storia!
    Però ‘sta cosa che uno venga etichettato “sessualmente” per il capello è assurda. Voglio dire, un maschio coi capelli lunghi non è automaticamente gay (più facile che si un metallaro, piuttosto). E poi non esistono lesbiche coi capelli lunghi? E qual è la lunghezza di soglia fra un orientamento e l’altro? E, ancora peggio, se una è bisex che deve fare, corti a sinistra e lunghi a destra?

  3. Cio puffo pentito :), il commento di tuo padre sui marines è meraviglioso! 😀 Per il resto… nemmeno io pensavo che la lesbicaggine (o come si dice :)) si potesse riconoscere dai capelli… certo che la gente fa commenti strani!! o_O

  4. daniela dice

    Tutti ci fanno la fatidica domanda: siete sorelle? Perché la mia amata si vede che è lesbica (le faccio sempre dei tagli fighissimi), mentre io con i miei 80 cm di capelli drittissimi sembro etero. Tengo molto alla mia femminaggine, e mi riempie di orgoglio poiché ho scoperto che ci sono donne che l’apprezzano tanto quanto gli uomini, tipo la mia bella che mi ha pure detto:. Le lesbiche non mi piacciono.
    Ed io che sarei???
    Calma, voleva dire che quelle stereotipate non sono il suo tipo. Ed io con i miei capelli da Cleopatra ci vado a nozze.

      • daniela dice

        E comunque “si vede che è lesbica” non per i capelli corti, bensì perché nonostante il fisico da urlo e il viso da bambola con tanto di naso alla francese ha fatto dell’androginia uno stile di vita. A volte mi sembra un cantante 16enne di una boyband. Ecco, parliamo di questo, perché le lesbiche androgine oltre a non sembrare etero non sembrano neanche avere un’età definita, ma sembrano sempre giovanissime???

  5. Mi dispiace profondamente. Mi dispiace che una persona che consideravi amica sia così grezza e greve come uno scaricatore di porto, senza nulla togliere all’eleganza e grazia di fare con garbo un lavoro pesante. Spero che tu possa incontrare persone con maggiore cervello che lingua. Volevo fare una battuta ma non ci riesco, sono troppo finocchio, sarà che ho i capelli troppo curati per essere etero. PS se la rivedi dille che se non segue la moda può almeno informarsi su http://xtrohaircare.com/wp/

    Buona giornata

  6. Allora io tra gli 8 e i 12 anni ero inequivocabilmente lesbica, visto che tenevo i capelli alla marines?! 🙂

  7. Sarà un mio limite, ma io non ho mai capito da dove si vede che una è una lesbica, eppure mi capita di osservare molto le donne. un segno un distintivo univoco che mi possa dire quella non è o è una lesbica non sono mai riuscita coglierlo…

  8. Io non ho mai avuto un buon rapporto con i capelli, da bambina mi facevano la treccia, e io la odiavo, che un giorno presi le forbici e la tagliai.. poi scappai sul leccio davanti casa e mio padre di sotto che mi diceva: “scendi che non ti faccio niente” e io: “no, non mi fido” e questa contrattazione durò fino a notte, poi scesi presa dalla fame. per l’esame di maturità mi feci i capelli azzurri, una volta me li sono fatti biondi e uscita dalla parrucchiera mi sentivo una figona, il giorno dopo mi sarei buttata in arno.. ora li tingo perchè sono bianchi a ciuffi, e li faccio castani, come dovrebbe essere il colore naturale..

  9. Giorgia dice

    Da Ramses è stupendoooo! ahuahuhauha Comunque che si faccia quest’associazione è vero…è successo anche a me all’inizio e poichè mi dava fastidio mi feci anche crescere i capelli e li portai lunghi per circa 3 anni. Naturalmente adesso sono sul “chissenefrega”…per me è solo una questione di comodità dal momento che ho pure problemi con i capelli e DEVO tenerli corti. E ti dirò che adesso …da quando ho cominciato a fregarmene…le persone non ci fanno nemmeno caso…credo che il problema fosse nella mia testa. Anyway..bisogna dire che la madre dei cretini è sempre incinta…la gente indelicata c’è e ci sarà sempre…basta coglierla con l’ironia

  10. Questo post mi ha fatto venire in mente che spesso la gente dice anche:
    Che bene stai con i capelli corti! Mi sembri ringiovanita!

    Quindi, ti butto lì la mia idea, sotto un’altro punto di vista:
    Non è che la questione gay/etero sia ormai talmente sdoganata che la gente non si preoccupa più di associarla o dissociarla da certi tipi di tagli di capelli nello specifico, o stili di vita, in generale?

    Io sono dell’idea che i tabù e gli stereotipi si superino proprio nel momento in cui gli stessi tabù e stereotipi vengono sì, utilizzati, ma “svuotati” dal negativismo, non evitati sotto una sorta di falso perbenismo… Spero tu abbia capito il mio pensiero 😀

  11. Io ho portato i capelli cortissimi per circa due anni, passata la trentina, mi facevano sentire tremendamente sexy, ma purtroppo per la mia sinusite ho trovato più opportuno farmeli crescere.
    Sara

Rispondi