Nuda veritas
16 Commenti

Eureka! Ce l’abbiamo fatta

E siamo anche abbastanza vivi.

Ok. Da giorni stiamo lavando l’unico paio di mutande rimasto, a mano. Nel lavandino. Siamo senza armadi, senza lampadari e senza lavatrice.

Non ho connessione wi fi e mi sto arrangiando con una chiavetta del menga che mi è costata come una cena a base di pesce.

I nani sono euforici, ma sembrano dei turisti in vacanza in un luogo esotico. Brita mi chiede il permesso per andare in bagno e la prima notte mi ha fatto guardare 17 volte sotto il suo letto, per assicurarmi che non ci fossero mostri pronti a divorarla nel sonno.

Ariele e Ita, più prosaicamente, si sono limitati a cercare dov’erano finiti la wii e i dvd. Il fatto che tutti i loro vestiti risultino, al momento, introvabili non li ha scalfiti più di tanto.

Ma siamo sopravvissuti. Più magre, più toniche, stanche ed irritabili. Ma vive.

Nonostante i nigeriani che ci hanno aiutate a trasportare i mobili si siano rivelati poco abili e ci abbiano ammaccato più di una libreria. Nonostante il van da cavalli su cui abbiamo accatastato le cose non fosse esattamente il massimo del comfort. Nonostante la lombo sciatalgia che mi attanaglia. Nonostante un blocco alla caldaia che ci ha costrette ad una bella doccia gelata per chiudere in bellezza. Nonostante abbia le mani callose e le gambe piene di lividi come se avessi giocato a rugby scalza e in accappatoio.

È ufficiale: abbiamo traslocato!

trasloco

 

 

 

16 Commenti

  1. Il traslocco si che ti ha trasformato, quel blue ti dona proprio bene!!!
    Ti faccio gli auguri in spagnolo visto che sono italo messicana e mi sembra più sentito quando lo faccio in spagnolo:

    Muchìsimas felicidades!!! que tengan mucho éxito en su nueva vida juntas, espero que, así como estuvieron trabajando para vivir una vida en un nido que construyeron juntas, sigan construyendo dia a dia con el amor y la paciencia que demuestras mientras escribes!!! Muchìsima suerte!!! un beso grande!!

    (se hai bisogno di traduzione chiedi pure!!)

  2. Ne ho fatti fin troppi, l’ultimo poi tristissimo, scatoloni e lacrime, una roba orribile proprio, ma la domanda che mi faccio è: ma perché per un motivo o per l’altro la casa nuova ti accoglie SEMPRE con la doccia gelida? Buon inizio Veronica!

Rispondi