Nuda veritas
37 Commenti

Una mattina mi son svegliata…

…e ho trovato 3 figli e una compagna. O meglio, io due figli li avevo già, e pure una compagna. Che a sua volta aveva già una figlia. una mattina mi sono svegliata nella fossa dei leoni E allora? Il fatto è che io STAMATTINA mi sono svegliata e ho realizzato che non sono più solo la mamma di Ariele e Brita e la ex moglie di Giuseppe. Ma che sono pure la compagna di Nina e la mammigna (neologismo che sta per matrigna meno acida di quella di Cenerentola) di Ita. Ho scoperto l’ovvio? Beh, può essere, ma oggi sono in loop su questa constatazione, solo apparentemente banale.

Hai presente quando realizzi di aver visto un oggetto per così tanto tempo da non averlo mai davvero guardato? Finché un giorno, per un motivo sciocco ed apparentemente insignificante inizi a rigirarlo tra le mani e a notarne i particolari. Lo hai avuto sotto il naso per 10 anni e non ci hai mai fatto caso. Ecco. Una roba così.

Improvvisamente mi sento scissa (e pure un po’ agitata_A e un po’ nervosa _A – come i Prozac + degli anni ’90). Ragiono come avessi tre figli, ma poi mi devo fermare a riflettere che una non è davvero mia e quindi mi dovrei regolare sul cosa fare – cosa dire e come fare – come dire. Penso come fossi una moglie, ma poi m’incupisco se non mi sento corteggiata come una fidanzata.

E poi.

Ma come fanno quelli che di figli ne hanno 3 o 4? A coordinare lavoro, robe da fare, lavatrice da stendere, sport da gareggiare, amichetti da far vedere, animalini da accudire, Pediatri&Dentisti&ControlliDellaCrescita da agendare?

Cosa avete voi, multi genitori – multi energici che io non ho? Qual’è il vostro segreto? Perché io arrivo a sera che l’unica cosa a provocarmi un brivido felino è la vista del mio letto? Ci manca solo che faccia le fusa al cuscino.

Ma dove li fanno i corsi di recupero per neo multi genitori e mammigne dell’ultima ora?

Vabbè. Devo stare molto calma. Perché, per una coppia, andare a convivere è sempre un trauma. Ma andare a convivere con 3 figli già belli e fatti è un’impresa omerica.

E io sono terrorizzata.

37 Commenti

  1. Tranquilla, penso che la tua agitazione sia più normale di quanto tu non creda. Però, dai in fondo cosa ti spaventa? Ce l’hai fatta finora, che cambia? ^_^

  2. Racconti Fotografici Libera Photofrafia dice

    Terrore?!
    Si posso capire..
    Ma solo convivendo potrai fare di questa convivenza qualcosa di bellissimo.. E non è che dovrai fare tutto tu 🙂
    Convivi per ora con l’idea della convivenza ..
    Vai Veronica! 🙂

  3. ElleBi dice

    sono sicura che sarai bravissima… e se vuoi condividere le tue ansie con un’altra mammigna fai un fischio. Quando mi sono trasferita a vivere con il mio compagno e i suoi 2 figli (non 7 giorni su 7, ma almeno 3 giorni su 7 a settimana, che una settimana su due diventano 5 giorni su 7), io ero all’ottavo mese di gravidanza (la mia prima) e non parlavo nemmeno una parola della lingua dei bambini. Ita ti adora e si fa i selfie con te, cosa vuoi di piu dalla vita? 😉 bon courage
    P.S.: per coordinare lavoro e impegni famigliari condividi con Nina un Google calendar… un po’ nerd, ma funziona

  4. Alessandra dice

    Ciao! Ti capisco benissimo. Le mie/nostre due figlie sono già grandi (una ventidue, l’altra ventisei) . Poi noi abbiamo al seguito due cani, 16 gatti, caprette galline and so on. E i nonni (quattro!!! di cui due in sedia a rotelle…) da accudire e la vecchiaia nostra incipiente che non aiuta niente, si sa. Ma il circo mica è fermo qui…(tanto per incoraggiarti un pochino 😉 ) La più grande e la sua compagna meditano su un figlio e alla più piccola riempiamo le tasche di preservativi. La casa è un albergo nel vero senso della parola. Per fortuna è grande e in montagna cosicchè si può fare tutto il casino che si vuole. Ma è tutta “vita” e impazzirei se non avessi tutto questo intorno. Perchè è bello passare tra le onde alte della vita insieme, c’è fatica ma tanta intensità e ricchezza. Bisogna allenare gli occhi a vederla. Ogni istante. Quindi il messaggio è: SI PUO’ FAREEEEEE!!!! Un abbraccio, Alessandra

  5. Ma sei così splendida che ce la farai! La mia esperienza da figlia con genitore che conviveva con fidanzata che aveva un’altra figlia, ti dirò, il momento dell’adolescenza l’ho vissuto un po’ male. e mi è pure scappato qualche “tu non sei mia madre”. ma sono incidenti di percorso.
    Già il forte legame che c’è tra i fratelli/sorelle/sorellastre (come li vogliamo chiamare non lo so) è un grosso punto a favore! E secondo me ti devi comportare con la figlia “acquisita” senza troppi rimuginamenti 🙂 In bocca al lupo! e viva gli scatoloni di famiglia! 😀

  6. Forse me ne sono persa un pezzo, ma Giuseppe i bimbi lo vedono giusto? Bene, tu aspetterai con ansia quel momento :D. Scherzo cara, andrà benone, e sarai una mammigna meravigliosa, non ho dubbi.

  7. anch’io ero convinta viveste già tutti insieme..
    lucca o roma quindi? posso dirlo…lucca è splendidamente unica!!!!!
    vai alla grande!! sei già ben ben ben più avantissimamente di me!!!!! compliments!!

  8. è solo un momento e ce ne saranno tanti di questi momenti..ma poi passano e si dimenticano.. quando i miei figli erano piccoli, non so come ho fatto a fare tutto.. pensarci ora mi sembra quasi impossibile, vivo da sola con due gatte, e mi sembra uno stress anche lavare solo il mio piatto..

  9. ilaria dice

    Io sono in ansia per il figlio che verrà, sono in ansia per i gatti, per le piante, per tutto. Non sono una grande ad incoraggiare, ma ce la faremo tutti. E se a volte falliremo, avremo sempre modo di riprendere e riprovare. Il bello della famiglia è questo.
    PS sono in trip. In vacanza e….pas de bidet! In Italia! Il rubinetto killer accanto al gabinetto è il delirio. Voi ce l avete fatta a piazzare il terzo?

  10. Pinzalberto dice

    Non ti preoccupare, man mano che invecchierai, sarà sempre peggio! I figli cresceranno e se li educherai correttamente li impegnerai nelle faccende domestiche (non sarai la tipica mamma italiana che eviterà ad Ariele lavori domestici solo perché maschio….) alleviando le tue fatiche casalinghe. Ma quando nel più bello il tutto girerà perfettamente, uno di loro uscirà di casa e ti ritroverai a dover ricoprire il suo ruolo e ti domanderai: “Come facevo una volta a star dietro a tutto?”. Inizierà l’era dell’anarchia totale e andrà tutto alla deriva. Per il momento siamo in quella fase, ti terrò informata… 🙂

  11. Io adoro le famiglie allargate e spero che un giorno anche la mia si allarghi 🙂 sono sempre stata per le famiglie numerose e dove c’è tanto amore e gioia c’è armonia, c’è compagnia, c’è una bellissima atmosfera. Io ho sempre lottato contro i pregiudizi che riguardano la famiglia e ancora oggi mi trovo sempre a dover affermare che l’amore è bello così, in tutte le sue forme e meglio una famiglia larga e aperte che una chiusa e arida. Mi fa piacere che tu viva questa tua vita così in maniera serena, fai bene. 🙂

Rispondi