Nuda veritas
45 Commenti

Quando Lei regala un anello di fidanzamento a Lei

E arriva quel magico momento, in cui, vittima di 30 anni di film romanticoni e romanzi strappalacrime, decidi di regalarle un anello di fidanzamento.

Già il solo pensiero mette in subbuglio, impossibile prevedere che reazione avrà lei nel momento in cui le porgerai la fantomatica scatolina contenente il distillato del tuo ammmore.

Nella mia mente si dipanano varie scene:

#1 Lei, commossa, mi abbraccia con tenerezza e passione e mi dice che è il regalo più bello della sua vita

#2 Lei mi guarda irritata e mi dice che sono demodè e avrebbe preferito un kit di brugole

#3 Lei, commossa, mi abbraccia con tenerezza e passione. E mi dice che avrebbe comunque preferito un kit di brugole

Vabbè, meglio non pensare. Mi metto alla ricerca del prezioso simbolo d’ammmore. Così mi faccio coraggio ed inizio la peregrinazione delle gioiellerie alla ricerca dell’anello giusto.

Infilo il primo negozio. Una di quelle rinomate oreficerie del centro storico, con una vetrina sontuosa e luccicante. Mi accoglie una commessa di mezza età, con sorriso professionale e passo sinuoso.

– Buongiorno, sto cercando un anello di fidanzamento

– Ma certo, si accomodi, le mostro subito quello che abbiamo

Si allontana e dopo poco torna con un rotolo di velluto che apre, con fare solenne,  sul banco.

Io guardo gli anelli proposti: fedine piatte, lisce, bombate e lavorate, in oro bianco e giallo. Da uomo.

Evidentemente lei nota la mia faccia smarrita e prima che io riesca ad aprire bocca, interviene:

– Beh, sa, del resto gli uomini sono più semplici! La scelta non è particolarmente ampia

– Eh, sì. Però vede, io cerco un anello di fidanzamento da donna. Ha presente?

– Ah, beh, non c’è problema. Le faccio subito vedere i solitari

– Perfetto, grazie

– Si figuri,  le prendo anche la misura dell’anulare

– Ehm, no guardi non è per me. È per la mia compagna…[ma perché? Esistono donne che si comprano l’anello di fidanzamento da sole?!]

La tipa mi guarda come avesse visto Babbo Natale in mutande. Poi, si decide a mostrarmi dei solitari. Non mi piacciono granché [e poi la commessa ormai mi ha irritata] ed esco dal negozio.

Infilo un po’ perplessa in un’altra gioielleria del corso, ma ora ho imparato la lezione.

Entro. Sguardo deciso. La commessa sorridente ed elegante mi chiede come può aiutarmi.

– Buongiorno, vorrei vedere un solitario da regalare alla mia compagna.

Tiè, tutto d’un fiato e ben scandito. Sono proprio curiosa di vedere questa cosa mi porta.

La tizia, invece, non batte ciglio e inizia a seppellirmi di nozioni. Ora giallo o bianco? Montatura a griffe, a castelletto, a tensione? Il taglio del diamante: brillante a navetta, a goccia, a smeraldo, ovale, a cuore? E la caratura?

E allora ditelo che è un complotto! Non è che la lobby dei gioiellieri è omofoba? [Scherzo]

quando lei lùregala l'anello di fidanzamento a lei

Ed io che pensavo che parte difficile fosse la consegna dell’anello e l’ansia di vedere che faccia avrebbe fatto Nina.

Forse facevo meglio a regalarle un kit di brugole.

45 Commenti

  1. ….ma la faccia che farei io se fossi commessa di gioielleria, e mi vedo entrare una tizia che si compra l’anello di fidanzamento DA SOLA?! Ma vogliamo parlarne?!?! 😀

  2. Giulia dice

    Io e la mia compagna siamo andate da una simpaticissima orafa che, probabilmente, era lesbica pure lei 😀 ci siamo divertite un mondo a cercare l’anello, che adesso brilla orgoglioso sui nostri anulari! 🙂

  3. Pero’ immagini la faccia del ferramenta quando gli chiederai “Salve, sto cercando un kit di brugole di fidanzamento da regalare alla mia compagna”?
    Per quanto riguarda la prima gioielleria, non sarà che la femmina si sceglie l’anello, lascia detto e poi l’uomo passa a pagare? Un po’ come fa mia mamma a natale con la salsiccia, “la ordino, poi viene a ritirarla mio marito”.

  4. E’ successo anche a me ma avevo preso prima la misura dell’anulare altrui scaricando da internet il misuratore di anelli e sapevo il numero :P.
    Ma non ho trovato quello che volevo… a mio dire erano tutti pacchiani!

  5. ahhahahahhah fantastico racconto! Sono passata dalla tenerezza per il gesto del regalare l’anello al riso incontrollato sul racconto delle gioiellerie! Le brugole di fidanzamento sono un bisiness da non sottovalutare…

  6. Pinzalberto dice

    Ma tu te le vai a cercare……….. Un leatherman?? Lo porti sempre con te ed è più utile. Io l’avrei preferito.

  7. francesca filippelli dice

    acciaio temperato, oro bianco o oro giallo???
    …e tu? speriamo che te la cavi <3 😉

  8. valentina dice

    potevi regalarle un solitario (finto) e un magnifico kit brugole della B&D. avrebbe apprezzato il primo in quanto gesto e il secondo per risistemare il pedale della frizione degli episodi precedenti 😉 io avrei apprezzato al posto suo 😛
    ciao!
    Vale

  9. ericagazzoldi dice

    Per il kit di brugole di fidanzamento, passa pure nel nostro negozio di famiglia. 😉

  10. Marta dice

    Se vai a comprare il kit di brugole:

    “Buongiorno, vorrei un kit di brugole da regalare alla mia compagna.”
    “Allora, signora, che bella idea. Però mi deve dire di più. Questo kit comprende anche una buona selezione di cacciaviti, ma in quest’altro trova anche le brugole per spine così si ripara anche le prese del tipo fuori moda senza chiamare l’elettricista, mentre quest’altro ha anche quelle con cui può girare la chiave in spazi stretti, e questo kit le dà molte più misure, e poi quest’altro kit… Signora, che fa, scappa?”

    Fai tu.

    (Il mio idraulico è capace di stare mezz’ora a spiegarti i modelli di boiler della Vaillant. Non hai scampo.)

  11. ElleBi dice

    Mi fai morire dal ridere. E comunque, se qualche giorno fa mi avevi fatto credere di essere lesbica, per via del look rasatura laterale + scarpa da ginnastica, con il post di oggi ho capito tutto: sono un uomo! Infatti detesto gli anelli di fidanzamento, specialmente i solitari e per anni ho vissuto nel terrore che qualche fidanzato me ne regalasse uno. Cosi ho iniziato ad adottare la tecnica di specificare al primo appuntamento il mio odio per i diamanti e gli anelli annessi.
    Dove vivi non c’è un orafo artigiano che puo creare qualcosa apposta per voi? altrimenti sono anche io favorevole al kit di brugole

  12. pierangelo dice

    io direi:kit di brugole,pennellessa professionale da imbianchino,avvitatore per le mensole
    della controcappa del termocamino,troncatrice elettrica per parquet,………………………….

  13. Ma la proposta di fidanzamento col kit di brugule avviene di fronte ad un catasto di truciolato, altrimenti detto mobile ikea? Perché se è così io sono fidanzata e non lo sapevo. La mia compagna appena mi sono stabilita a casa sua mi ha fatto montare un letto a castello. Mancavano ahinoi, le brugole arcobaleno (pure schwizzere e magari in carburo tungsteno!).

    • Devi sapere che Nina è un’appassionata del montaggio del mobile Ikea. Se li va a scovare nell’angolo dell’occasioni, non tanto per il risparmio (che a volte è irrisorio) ma per il piacere di montarli. Io, ovviamente, mi limito a passare le brugole 😀

  14. pierangelo dice

    devo ammettere che ha un buon feeling con la Svezia:il
    mio mobile in muratura del bagno progettato su sua richiesta(di Nina) e’ stato liquidato con un secco SVEZIA 2-ITALIA O da quel momento ho capito!

Rispondi