Nuda veritas
40 Commenti

Cecilio – la bambola “queer”

– Mamma vieni a giocare con le bambole? Allora, tu fai la nonna e io faccio la mamma, va bene?

– Mi sento ancora un po’ giovane per fare la nonna. Ma, proviamo

– Allora lui è tuo nipote. Si chiama Cecilio e ama vestirsi di rosa. A volte si mette anche dei vestitini a fiori. Ti piace, mamma?

– È davvero molto carino. E ora che facciamo con Cecilio?

– Facciamo finta che andiamo al parco e lui si mette a giocare con i suoi amici: l’orsetto, Barbie Principessa e Hulk. Loro si divertono tanto insieme! Però Hulk è un po’ cattivello.

– E perché?

-Perché a volte prende in giro Cecilio per come si veste. Come è successo a quel tuo amico quando ero piccolo, che lo prendevano in giro perché giocava con le femmine e si vestiva di rosa.

– E cosa fa Cecilio?

– Lui non si mette a piangere. Una volta piangeva, ma ora no. Ora chiama la Barbie Principessa, che è campionessa di Karate e si mettono a parlare con Hulk.

– E che gli dicono?!

– Mamma, ma che vuoi che gli dicano? Che ognuno si veste come gli piace. Vero mamma? E poi Hulk è sempre tutto verde, arrabbiato e gira in mutande.

Secondo me è arrabbiato perché anche lui vuole vestirsi di rosa. Ma ha paura e se la prende con gli altri.

Dai, mamma, ora che hanno fatto tutti pace, gli prepariamo il tè?

Cecilio

40 Commenti

  1. Tua figlia ha un pipistrello al collo. Parliamone. (La mia in questi giorni dalla nonna, che scalda casa con le stufe, aveva tracce di fuliggine ovunque, perciò forse dovrei farmi i cazzi miei…)

  2. Ma che bella storia e bellissimo che sia vera! PS – Adoro pure la collanina col pipistrello…uno dei miei animaletti preferiti!!!

  3. pierangelo dice

    secondo me Brita ha molte ma molte chances(è scritto bene?) di sfondare in qualsiasi cosa
    si cimenti nella sua vita futura:e questo é moooooolto merito della mamma!!!!!
    non ti emozionare tanto ho chi poi mi aggiorna.

  4. pierangelo dice

    tremendissima ma sopportabile!!!!(Nina scherzo dai !)
    stamattina ha tirato fuori un paio di idee (del tipo si puo rasare le mattonelle del rivest.cucina in
    gres porcellanato?)ma alle quali ho (abbiamo)trovato un giusto compromesso.

  5. Il rosa alla fine è solamente un colore, che poi può piacere o no, ma rimane semplicemente un colore e non penso che un colore possa essere definito come femminile o come maschile ,certo magari quando nasce un neonato , si mette il fiocco in base al sesso oppure il grembiule al asilo , magari perché ancora non si vede con chiarezza, e a proposito del colore rosa mi viene in mente una aneddoto, la squadra di calcio del palermo come colori utilizza il rosa e il nero e uno volta una di quelle tante showgirl criticava questi colori perché il rosa era troppo femminile , critiche assurde anzi come scelta di colori e una delle poche squadre al mondo , che poi per esempio io per esempio sono un ragazzo etero , perché per esempio non mi può piacere un orsacchiotto? questo fa di me meno uomo? non mi fa etero? ma l’eterosessualità significa essere attratto dal altro sesso e stop, non dipende se ti piace il rosa o gli orsacchiotti ecc , poi mi piace anche i grossi robot giapponesi tipo gundam super armati per dire , e poi la bambola non la definieri “queer” perche questo termine si riferisce in genere al mondo omosessuale trans e cosi via, in realtà potremmo dire la bambola che vestire di rosa.

  6. alessiox1 dice

    oppure mi viene in mente un altra cosa , in genere gli unicorni vengono definiti come qualcosa di femminile che piace alle donne , in un film giapponese un grosso robot da combattimento ha un unicorno, della serie femminile a chi?

  7. Ah, i bambini! Loro sì che hanno capito tutto! Senza quelle brutte costruzioni imposte dai grandi su cosa è giusto e cosa è sbagliato e su cosa sia normale (che poi, cosa è normale?). Loro vivono il mondo esattamente così com’è, con tutte le sue meravigliose particolarità. E ce lo spiegano in un modo unico! <3

  8. Veronica tu passi il pacchetto completo e stai passando gran bene, chi se ne frega di un po’ di parolacce se poi i valori trasmessi sono questi. Grande Brita e mamma di Brita! (la fase barbie-punkabbestia è fighissima!)

Rispondi