Nuda veritas
10 Commenti

Da oggi: nuova rubrica – I consigli [improvvisati] di una donna imperfetta

Una mamma, una donna, una lesbica – what else? Una 30enne alle prese con la vita quotidiana tra lavoro, compiti a casa, influenze, spesa, conciliazione sociale – familiare, e ricette da “arrembaggio”.

Questo il titolo esteso della rubrica che uscirà da oggi, con cadenza casuale, per ironizzare sulla mia scarsa competenza con l’etichetta di “mamma e donna perfetta”.

Se avete domande da porre alla non esperta, non esitate a palesarvi nei commenti o scrivendo una mail. Ne parleremo nella prossima uscita delle rubrica.

Per il titolo “Sora Lella” ringrazio mia sorella che mi ha ribattezzata così, come abbreviazione, appunto, di sorella lesbica (la sua, non di Aldo Fabrizi)

Come [provare a] curare l’influenza di tuo figlio con mezza cipolla

La domanda:

La mia bambina di 4 anni è molto cagionevole di salute. Basta che scureggi un alito di vento e si ammala con febbroni da dinosauro ed inondazioni di moccio. Come posso fare?

La risposta:

Cara ragazza, non disperare. Se i metodi tradizionali ti donano la stessa gioia dello sfracassarti il mignolo sullo stipite della porta, prova questa ricetta della nonna.

Procurati una cipolla, non è fondamentale il colore, l’importante è che sia di quelle con alto contenuto di cipollosità, che farebbe piangere anche un corteo di sentinelle in piedi afflitte dai calli.

Taglia il suddetto bulbo piangifero a metà. Usa una delle due parti per il ragù di lenticchie e l’altra mettila sotto il lettino del tuo cucciolotto ammalato.

Il potere della cipolla è tale che sterminerà anche il virus più resistente, donando al tuo fanciullo, la facoltà di respirare liberamente e smettere di bruciare come un tostapane.

Se non dovesse funzionare, non temere. La casa sarà talmente invasa da un odore acre di soffritto andato a male, che l’influenza di tuoi figlio passerà in secondo piano.

Fotomontaggio by www.slimmyproduction.altervista.org

10 Commenti

  1. ericagazzoldi dice

    Uah, uah, uah… quel che si dice “terapia d’urto”! xD Funziona?
    P.S. I consigli delle persone imperfette sono i più graditi ed efficaci. Perché sono le persone imperfette a conoscere la polpa della vita. 😉

  2. Ma a parte il diversivo olfattivo, è mai stato testato il metodo?

    Però penso che verificherò per cominciare la destinazione della prima metà cipolla, ovvero il ragù di lenticchie 🙂

  3. Uh, poveri i miei vicini! dall’odore di cipolla proveniente a giorni alterni dalla loro casa deduco che i loro bambini siano sempre malati!!!

Rispondi