Nuda veritas
12 Commenti

Il casting per “la fidanzata di papà”

Ariele e Margherita, da qualche tempo, insistono affinché il loro papà si trovi una fidanzata. Al momento lui non pare averne granché voglia, ma loro non demordono.

Così, ieri sera, hanno proposto di organizzare un casting per scegliere la candidata ideale. Con tanto di simulazione di colloquio. Dato che non c’erano donne disponibili per la prova generale, hanno scelto me.

Mi portano nella loro camera e mi fanno accomodare seduta sul tappeto. Loro, comodamente seduti sulle sedie dietro la scrivania. Toni e visi solenni. Ariele con taccuino in mano. Margherita, non sapendo scrivere, si era attrezzata con un foglio e dei colori.

Prende la parola Ariele

– Buonasera, lei quanti anni ha? –

– 33-

Ariele scrive e non mi guarda, la sorella disegna.

– Bene, cosa le piace fare nella vita?-

– Leggere, scrivere, passeggiare nella natura…-

– Mmmh. E le macchine le piacciono? –

– Beh, non sono un’appassionata –

– Questo non è un bene. Andiamo avanti. Che macchina ha? –

– Una polo –

– Beh, non è un Panda vecchio modello, ma può andare. Cosa pensa dei bambini? Le piacciono? –

– Beh direi di sì, ne ho due…-

– Facciamo una prova. Se lei si trovasse in una macchina in mezzo all’acqua e dovesse far uscire dall’abitacolo noi e i suoi figli, quali salverebbe per primi? –

– Dai Ari che domanda del cavolo. Cercherei di salvare tutti! –

– Mi scusi, ma le ho chiesto di esprimere una priorità –

– Eddai, non lo so. Forse partirei da quello più piccolo –

– Capisco. Cosa ne pensa della televisione? –

– Non mi piace e ve la farei vedere a piccole dosi –

– Va bene. Un’ultima cosa: mio padre è pelato e abita in campagna. Spero che le piacciano i pelati selvatici. Io ho finito, passo la parola a mia sorella –

Margherita lo fissa. Viene verso di me con il martelletto della valigetta del dottore e mi prova i riflessi sul ginocchio. Io sobbalzo.

– Scusa, ma che fai? Pure la visita medica? –

– Certo, devi avere le ginocchia funzionanti per prendermi in braccio –

– Andiamo bene –

– Allora vediamo…che ti chiedo…Ah si: ti piace truccarti? –

– Mah, non tantissimo, dipende dai giorni –

– E mi sapresti insegnare? –

– Si, ma non prima dei tuoi 23 anni signorina –

– Va bene, mamma, cioè… signora. Però sai fare le trecce? –

– Ma, insomma…ecco….-

– Ti piacciono le farfalle? –

– Molto, ma che c’entra? –

– Le persone che non amano le farfalle sono cattive –

I due perfidi selezionatori tacciono con consumata esperienza e mi congedano pure con il classico

Le faremo sapere, grazie

Riassumendo, potenziali candidate che ambite al fidanzamento con Giuseppe, sappiate che per accedere alla selezione sono necessari i seguenti requisiti:

  • Età compresa tra i 30 e i 38 anni
  • Bella presenza e certificato di sana e robusta costituzione
  • Diploma di parrucchiera o estetista
  • Automunita, preferibilmente di Panda vecchio modello
  • Appassionata puericultrice dalle articolazioni rubuste
  • Cantautrice di ninna nanne tradizionali e rielaborate
  • Amante della natura e di teste luce – riflettenti

Farfalle by Margherita

Dimenticavo: estimatrici di farfalle.

Astenersi perditempo.

12 Commenti

  1. sonia dice

    ciao, molto brave le cucciole…..che domandona quella del salvataggio…
    buona giornata
    sonia

  2. vorrei tanto che facessero così anche i figli del mio “fidanzato”..
    ..in confronto la nostra è una situazione “normale”, eppure pare sempre che sia difficilissimo renderla tale.. mah!
    complimenti a voi!!!!!!

  3. Racconti Fotografici Libera Photografia dice

    Questo papà pelato/selvatico è in una botte di ferro (in compagnia di molte farfalline) Tenerezze!

Rispondi