Le lesbiche non hanno tutte i capelli corti

Parlando con un’amica mi è venuta l’idea per questo post.

Che è un post lievemente didattico, seppur cazzaro, generato dalla domanda:

Perché le lesbiche hanno tutte i capelli corti?

I primi tempi in cui iniziavo a percepire, sempre più distintamente, che qualcosa strideva nel mio proclamarmi eterosessuale, guardavo alle mie amiche lesbiche dichiarate con un misto di curiosità ed interrogativi malcelati. Le scrutavo, le studiavo. E cercavo di farmi un’idea concreta di cosa fossero, cosa facessero, cosa pensassero “LE LESBICHE”.

Nel mio immaginario la lesbica – come fosse una categoria del pensiero o un essere mitologico – presentava caratteristiche fisse e pressoché replicabili.

Nel mio manuale mentale, la voce lesbica, si presentava così:

Lesbica: persona di genere femminile – ma non troppo – che ama e/o prova attrazione fisica nei confronti di un’altra persona di genere femminile. La lesbica si distingue per:

  • capello corto, taglio molto maschile, capello naturale, dopo i 30 è brizzolata
  • niente trucco
  • non si depila – effetto “ciuffi di parietaria attaccata ai muri”
  • non usa profumi e, se li usa, sono da uomo
  • indossa solo scarpe da ginnastica- preferibilmente nike truzze
  • si veste da maschio – preferibilmente truzzo
  • indossa rayban modello aviator e giacca di pelle – pure d’estate
  • gioca a calcetto, a carte, biliardo – preferibilmente sputando per terra
  • ascolta solo Madonna e Gianna Nannini

E io in questo identikit limitato proprio non mi riconoscevo. Uno dei motivi per cui facevo fatica a capire di essere lesbica, era proprio questo mio pregiudizio mentale. Questo stereotipo che non riuscivo a digerire e a fare mio.

Un giorno, camminando per il centro, mi è caduto l’occhio su una coppia di ragazze che si tenevano per mano e si baciavano.

Capelli lunghi, trucco impeccabile, tacco e gonna. Bellissime, ai miei occhi.

Vuoi vedere che mi sono sbagliata e che ci sono un sacco di lesbiche che io non ho considerato?!

Da lì in poi, mi s’è aperto un mondo. E meno male!

Le lesbiche non sono tutte degli ometti repressi, brutti e pelosi; così come i gay non sono tutte delle checche saltellanti con il polso a sonaglino.

Ci sono lesbiche con i capelli corti, con i capelli lunghi, con i capelli medi, così come ve ne sono tra le etero.

Ognuna con il proprio gusto personale, quindi ci sarà chi ama vestirsi da pescatore norvegese e chi non scenderà mai dal tacco 12.

Io ho i capelli corti ultimamente, ma nel tempo libero (se ne avessi) mi piace cucire pupazzi di pezza e cucinare. La mia compagna ha i capelli lunghi ed è un’appassionata di bricolage e usa la motosega meglio di un boscaiolo.

Non esiste un documento che sancisca i parametri della “lesbitudine”. Potrete spulciare in ogni dove, ma non lo troverete.

1044087_10203330733014219_1228326090_n

Illustrazione by Marianna Marigo

Non è importante quanto siano lunghi i tuoi capelli o se ti ammazzi già col tacco 3. Se adori la pesca d’altura o sei un fenomeno al pizzo al tombolo. Se ti garban le fie, sei lesbica. Punto.

4 commenti » Lascia un commento

  1. ciao, sono etero, 40enne da qualche anno, capello corto, giubotto di pelle e scarpe basse (ma darei 5 anni di gioventù per riuscire a portare il tacco 12), nullipara ho amato gli uomini alla follia ora mi basta il mio, mi schiero con la comunità LGBT (non ricordo mai l’ordine esatto della sigla) perché l’uguaglianza non prevede il genere.
    mi piace il tuo blog. tantissimo.
    ciao, Tigli

    • Che bellissima testimonianza, Tigli. I diritti infatti non dovrebbero essere “etichettati”. In questo Paese c’è ancora tanto da fare, ma l’importante è continuare a credere in un futuro migliore. Iniziando dal presente. Grazie. Di cuore.

  2. Che bello leggerti. Mi sono appena scoperta lesbica (a 23 anni) e ancora fatico ad accettarmi proprio perché riconosco che io stessa ero intrisa di omofobia a causa dell’ambiente in cui sono cresciuta (non che la cosa mi giustifichi, anzi…). è bello vedere come tu riesci a scherzare su tutto questo, aspetto solo il giorno in cui lo farò anch’io, anche grazie al tuo blog. Grazie di cuore, davvero.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: